Il mio panino con frittata alla mentuccia

June 15, 2019


Oggi il mio pranzo l'ho progettato seguendo una ricetta dalle origini marchigiane, quella originale in effetti era molto più ricca di ingredienti, ma volendo realizzare un panino per il pranzo ho alleggerito di molto il preparato, privandolo sì di saporiti ingredienti ma rendendolo sicuramente molto digeribile e nello stesso tempo leggero. Da quando ho assaggiato per la prima volta la frittata con la mentuccia sono passati molti anni, a prepararla fu Edgardo: il collega e amico del cuore di mio padre, scultore e gourmet come del resto lo era mio padre stesso. Il buon Edgardo amava la cucina marchigiana, quella contadina, ricca di ingredienti del territorio delle sue origini e mi insegnò questa ricetta da proporre ad una cena di soli uomini. In origine tra gli ingredienti erano previsti anche ciauscolo e dadi di prosciutto crudo con l'aggiunta di una grattata di pecorino di fossa, tutti elementi che io oggi ho eliminato, per rendere il pasto leggero ed essere io pronto ad affrontare un pomeriggio di lavoro.

 

Ingredienti per due persone
4 uova
un mazzetto di mentuccia
4 fette di pane
tre cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale e pepe.


Preparazione
Sbattere in una ciotola le uova, tanto da rendere le chiare quasi montate, pulire la mentuccia e sfogliarla, aggiungere le foglie al composto e condire con sale e pepe. In un padellino di circa trenta centimetri scaldare l'olio, quando questo sarà ben caldo aggiungere le uova sbattute, coprire il tegame e lasciar cuocere a fuoco moderato, in pochi minuti la frittata sarà pronta, essendo il padellino coperto non ci sarà neanche bisogno di voltare la frittata durante la cottura. Tagliare quattro fette di pane dello spessore di circa un centimetro; io ho scelto un pane a lievitazione naturale, croccante all'esterno e soffice all'interno. A cottura ultimata, versare la frittata su un piatto e dividerla in due, porre ciascuna delle due sezioni fra due fette di pane e lasciar riposare il panino per un paio di minuti, dopo di che girare il panino e lasciar riposare per altri due minuti. Questa operazione è essenziale per la riuscita del panino, infatti i succhi della frittata andranno a condire entrambe le fette di pane del panino, imbevendo la mollica di un sapore pieno e gustoso, la mentuccia dona un tocco di freschezza assolutamente gradevole. Ora il panino è pronto per essere azzannato.
Nella ricetta originale il ciauscolo e il pecorino di fossa vanno aggiunti alle uova inseme alla mentuccia, mentre il prosciutto va fatto rosolare a parte e solo durante la cottura va aggiunto al composto.
Buon appetito.

Please reload

Post in evidenza

Coste di bietola gratinate

November 12, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

November 12, 2019

November 8, 2019

November 6, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca