Crostata alla confettura di visciole

May 14, 2020

 

 Pronte per essere infornate...

 

 

Ingredienti per   8 persone per la Crostata alla confettura di visciole:

 

300 g di farina 00  altro per il piano da lavoro.

150 g di burro  freddo

2 tuorli + 1 uovo intero.

buccia grattata di 1 limone , non trattato.

1 pizzico di sale.

150 g di zucchero semolato.

 

 

 

Preparazione per la Crostata alla confettura di visciole:

 

Si fa la fontana e vi si inseriscono  i 3 tuorli. Si mescola, poi si unisce lo zucchero,  il pizzico di sale e il pizzico di lievito. A parte si mette una casseruola sul  fuoco bassissimo e si scioglie il burro, che non deve dorarsi. Appena stiepidito, di versa il burro nell'impasto e si lavora il composto fino a farlo diventare una palla omogenea. Poi si lascia riposare per 1 ora circa in luogo non caldo.

Dopo 1 ora si separa il composto in due parti: una per la base ed una per le striscioline e i bordi della crostata( non so darvi le due differenti quantità, io vado ad occhio...).

Si procede a stendere la base circolare per la teglia rotonda senza lavorarla troppo ( è facile che altrimenti si spezzi). Intanto si unge la teglia con il burro, passandoci poi sopra una spolverata di farina.

Si posiziona la base circolare nella teglia . La base non deve avere uno spessore superiore al cm. Questo perché  a me non piacciono le crostate con una base troppo alta e perché per me la crostata deve essere "crostosa".

Una volta posizionata la base, si stende la marmellata uniformemente, lasciando un piccolissimo bordo esterno vuoto tutto intorno.

Con la pasta rimasta di realizzano dei lunghi rotolini per decorare "a griglia" il dolce sopra la marmellata.  Per ultimo si realizza un rotolino più grosso, con il quale si fa il bordo della crostata,che poi decorerete come volete, aiutandovi con forchette e/o moderne formine. Io non aggiungo rossi d'uovo  per spennellare la pasta, che a me piace ruvida.

Si mette in forno a 180- 200  gradi ( il forno è sempre quello non ventilato, io non ne ho altri!) per non meno di 20 minuti. L'ideale è 30 minuti, ma, come dico sempre, dipende dal forno.

 

Ricorda:

1) hai ancora due albumi di uovo che puoi riutilizzare per le preparazioni che vuoi: meringhe, tiramisu... ma è meglio farlo al massimo la mattina seguente e conservare gli albumi in frigo...in cucina non si deve buttare nulla.

2) Se ti avanza la pasta frolla, puoi realizzare dei cilindretti, annodarli e cuocerli al forno con gli stessi accorgimenti della crostata ma per un tempo decisamente inferiore. Una volta prelevati dal forno, possono essere spolverati con zucchero a velo e conservati per i nipoti in una biscottiera.

Please reload

Post in evidenza

Risotto alla pescatora

May 29, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

May 27, 2020

Please reload

Archivio