Il pollo del Valdarno

May 30, 2016

 

LE RICETTE DELLA TRADIZIONE

L'amicizia è, dopo l'amore, il bene più prezioso che un uomo possa conquistare nella sua vita. Io mi reputo fortunato, credo di avere diversi amici veri, di quelli verso i quali nutrire un sentimento forte e sincero, tra questi posso tranquillamente annoverare Paolo Tizzanini. Una amicizia immediata, nata una decina di anni fa sul set della trasmissione A Tavola Con La Storia, dove Paolo espresse il meglio di se, sia come cuoco che come personaggio. Ricordo con piacere le lunghe conversazioni durante le pause della registrazione, a volte nascevano anche contrapposizioni sulle ricette da proporre al pubblico televisivo, ma la stima reciproca ci conduceva sempre al traguardo ricercato: il meglio della cucina vista attraverso la patina dei secoli, studiata nelle sue trasformazioni nel tempo. Questa avventura ci ha fatto scambiare conoscenze importanti, la mia esperienza della cucina romana ha arricchito il bagaglio gastronomico di Tizzanini, la sua sapienza della cucina toscana e del Valdarno in particolare mi hanno senz'altro aperto nuovi orizzonti fino ad allora sconosciuti.

 

Io e Paolo

Da questa amicizia deriva la ricetta che propongo oggi, io ho portato in dote il pollo in umido con i peperoni piatto della tradizione romana, Paolo il pollo (quello del Valdarno) con i rocchini di sedano che propone sistematicamente nel suo ristorante l'Acquolina di Terranuova Bracciolini.

Qui non propongo le ricette con i loro contorni, ma solo quella del Pollo in Umido, realizzato con quello splendido prodotto che è il pollo del territorio Valdarnese.

Il pollo del Valdarno è una popolazione avicola autoctona, dalla caratteristica conformazione che aveva, inizialmente, come areale di diffusione una vasta area comprendente i comuni di San Giovanni Valdarno, Terranuova Bracciolini e Montevarchi, nel cuore della vallata oltre ai comuni di Figline Valdarno, Cavriglia, Bucine, Pergine Valdarno, Castelfranco di Sopra, Loro Ciufenna e Laterina, andando a coprire la maggior parte del Valdarno superiore. Ha una carne soda e gustosa, adatta ai più diversi tipi di ricette, in modo particolare all'umido come finora sottolineato. Il suo piumaggio è bianco, cresta e bargigli rossi, è un “ruspante per eccellenza”, intollerante per natura ad ogni tipo di reclusione.

Ma andiamo alla ricetta.


 

Ingredienti per il pollo:

1 pollo del Valdarno,

1 cipolla,

1 carota,

2 gambi di sedano,

2 spicchi di aglio,

500 gr di pomodoro,

1 bicchiere di vino chianti,

olio di oliva, sale e pepe nero


 

Fare un battuto fine degli odori, farli sciogliere in tre o quattro cucchiai di olio, aggiungere il pollo ridotto a piccoli pezzi e farlo rosolare ben bene, sfumare con il vino, e una volta evaporato l'alcool aggiungere il pomodoro, abbassare il fuoco coprire il tegame e lasciare cuocere per circa cinquanta minuti. Servire ben caldo.

Buon Appetito.

Please reload

Post in evidenza

Anni '80: fettuccine al salmone e pepe rosa

December 14, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

December 13, 2019

December 12, 2019

December 12, 2019

December 11, 2019

December 10, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca