LA VELLUTATA DI ZUCCA

September 1, 2016

 

 Chi sa rispondere alla domanda "ricordi il piatto più buono che ha mangiato negli ultimi dieci anni?" Io si, e posso rispondere con estrema sincerità: la zuppa di zucca di Marco Stabile. Marco è uno dei migliori giovani chef della galassia gastronomica italiana, la sua cucina è impeccabile, l'originalità degli abbinamenti non risulta mai esagerata, l'attenzione al prodotto è attenta e si rifà alla tradizione toscana, tradizione mai tradita anche se spesso nelle pietanze si scoprono profumi e sapori che varcano i confini territoriali. Al suo tavolo, Ora D'Aria di Firenze, è facile per il commensale compiere viaggi straordinari nelle emozioni gastronomiche. La sua zuppa di zucca mi ha stordito, una ricetta irripetibile, dove sapori decisi si insinuano nella tradizione toscana e trovano facile alloggio nell'accogliente calore del dolce sapido della zucca. Gli ingredienti che Marco va ad aggiungere sono succo d'arancia e liquirizia, all'orecchio si può rimanere sconcertati ma vi assicuro che al palato questa zuppa regala una rotondità unica, una vera estasi di piacere che avvolge la mente oltre che le papille gustative.

Purtroppo la ricetta che qui propongo non è quella di Marco Stabile, ho già detto che è irripetibile, ma in realtà lo chef non ha voluto confidarmi il suo segreto dicendomi che si tratta di una semplice zuppa con l'aggiunta di succo d'arancia e una grattatina di bastoncino di liquirizia. Spero che vi accontentiate della mia versione.

 

Ingredienti per sei:

1 kg. di zucca,

2 spicchi di aglio,

un quarto di bicchiere di olio extra vergine d'oliva,

un rametto di rosmarino,

sale, pepe  

quattro fette di pane raffermo.

una decina di mestoli di brodo vegetale leggero.

 

Preparazione:

Sbucciate la zucca, nettatela dai semi e tagliatela a dadini, in tegame fate rosolare l'aglio e qualche ago di rosmarino nell'olio, a risultato ottenuto togliere gli odori dal tegame e versare la zucca. fate rosolare leggermente e aggiungete un paio di mestoli di brodo, lasciate cuocere per circa un quarto d'ora, quando la zucca risulterà morbida al tocco della "cucchiarella", spengete il fuoco. Frullate il composto con una frusta ad immersione, fino ad ottenere una vellutata morbida e densa, aiutandovi aggiungendo il brodo fino ad ottenere il risultato desiderato. Ottenuta la zuppa portate di nuovo il tegame al fuoco, che dovrà essere molto basso, aggiungete un rametto di rosmarino e il sale, lasciate cucere per un paio di minuti fin quando la vellutata avrà raggiunto la temperatura giusta. Nel frattempo bruscate il pane e tagliatelo a dadi. Servita la zuppa nelle bocche di leone (vedi foto), e guarnite con qualche foglia di rosmarino, alcuni dadi di pane e un filo di olio e un pizzico di pepe macinato al momento. Buon Appetito.

 

Please reload

Post in evidenza

Risotto alla pescatora

May 29, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

May 27, 2020

Please reload

Archivio