A Vitigno Italia una grande Napoli Wine Challenge

May 9, 2017

 

Napoli, dal 21 al 23 di questo mese, ospiterà Vitigno Italia manifestazione di riferimento nell’ambito degli eventi legati al mondo del vino.  Oltre 200 le aziende presenti, provenienti dai più interessanti territori vitivinicoli nazionali. Circa 1.000 etichette in assaggio per i visitatori che affolleranno i bellissimi spazi di Castel dell’Ovo, uno dei più importanti monumenti italiani, autentico simbolo della città. Una manifestazione davvero imperdibile per i winelover, dove sarà possibile degustare tutti i vini presenti e approfondire il tema vitivinicolo italiano allargando gli orizzonti anche dei neofiti del settore. Come in un museo il visitatore avrà la possibilità di prenotare visite guidate, cioè con l’aiuto di un personal wine trainer sarà possibile effettuare un percorso degustativo capace di soddisfare anche i più esperti.

La novità assoluta di quest’anno sarà il “Napoli Wine Challenge”, un concorso enologico che, per le sue caratteristiche, si differenzia da tutti gli altri. Intanto per la composizione della giuria, costituita da critici, buyer e giornalisti, un melting pot in grado di esprimere le diverse sensibilità degustative oggi in campo e quindi in grado di rispecchiare in modo completo i gusti del pubblico dei consumatori. Quindi il fatto che i premi vengono ridotti drasticamente: non la solita pletora di riconoscimenti e attestati ma soltanto 5 premi, uno per ogni categoria in concorso (Rossi, Bianchi, Rosati, Spumanti, Vini Dolci). E infine il fatto che, dopo la prima fase eliminatoria, condotta rigorosamente alla cieca, la finalissima sarà in diretta streaming, in una sorta di glasnost enologica senza precedenti. L’ideatore del concorso Luciano Pignataro ha chiamato a dirigere la giuria uno dei nomi più significativi della critica enologica italiana: Daniele Cernilli.

 

L’organizzazione ha riservato particolare attenzione ai buyer internazionali, sia provenienti da mercati tradizionali sia da quelli emergenti, per questi operatori sarà possibile compiere visite nei territori vinicoli campani e delle regioni vicine. Una iniziativa importante per la valorizzazione del settore enologico italiano. Maurizio Teti, Direttore di Vitignoitalia ha sottolineato come la manifestazione sia un’occasione ghiotta per le aziende di incontrare buyrìer e consumatori per ampliare il loro portafoglio di rapporti commerciali. La presentazione dell’evento si è tenuta presso la terrazza del Marriott Grand Hotel Flora di Roma, splendida cornice dove si può godere di una vista unica su tutta Roma. Lo chef dell’hotel, per l’occasione, ha pensato ad un menu speciale davvero interessante: per cominciare un tonno scottato panato al pane nero con peperoni e salsa yuzu, dove l’agro e il piccante della salsa ben contrastavano le forza del peperone, ed entrambi gli ingredienti offrivano un eccellente piedistallo alla sapidità del tonno. Seconda proposta un primo insolito: fusilloni in ragù di ricciola su salsa di melanzana affumicata e aglio nero, dove l’aglio decorava il piatto rilasciando un leggero aroma al condimento, unico difetto, forse, l’affumicato della melanzana lasciava poco spazio al sapore della ricciola. Infine la sorpresa più piacevole un dolce davvero sorprendente, opera delle due giovani pasticcere del Flora, un Daqoise al thè Macha con mousse di cocco e fragoline di bosco: Qualcosa di davvero delicato, non troppo dolce e pieno di equilibrio, dove gli ingredienti si abbinano alla perfezione. Ad accompagnare il pasto i vini di La Rivolta e Kandea.

Tonno scottato panato al pane nero con peperoni e salsa yuzu

 

Fusilloni in ragù di ricciola su salsa di melanzana affumicata e aglio nero

La sorprendente Daqoise al thè Macha con mousse di cocco e fragoline di bosco

 

 La petite patisserie

 

Please reload

Post in evidenza

Il risotto alle zucchine

May 28, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

May 27, 2020

Please reload

Archivio