Le Ciambelline al Vino

September 22, 2019

 

 

Le ciambelline al vino sono dei dolcetti di origine del Lazio centrale, più precisamente erano realizzate nei territori dei Castelli Romani fino giù alle rive del mare, ad Anzio.

Come per gran parte dei dolci, queste ciambelline venivano preparate in occasioni di festività o eventi speciali: nascite, matrimoni ecc. In origine erano prodotte esclusivamente in casa, e sopratutto nelle cascine di campagna, gli ingredienti erano semplici, quello che si trovava in casa o poco di più. Farina, zucchero e vino con un poco di olio per rendere l'impasto più morbido e il gioco è fatto. In epoche passate erano chiamate anche "mbriachelle" probabilmente per la presenza del vino nell'impasto, ma forse anche perché l'abitudine era quella di consumarle inzuppate nel vino a fine pasto. Non era solo un dolce per grandi, piacevano anche ai bambini, anzi ne erano ghiotti. Oggi sono leggermente diverse da quelle di una volta, allora risultavano molto meno "ciccione" venivano cotte quasi al limite della bruciatura e risultavano asciutte e dolcissime, oggi si tende a mettere più in risalto il sapore del vino, che ovviamente migliore è migliore sarà il risultato finale.

 

Ingredienti per circa venticinque Ciambelline al vino:

 

350 g di farina integrale

20 dl di olio evo

200 g. di zucchero bianco

1 punta di lievito per dolci

1 bicchiere di vino.

 

Preparazione per le Ciambelline al vino:

 

miscelare 150 g di zucchero con l'olio, una volta ben amalgamati aggiungere il vino, continuare a mescolare, dopo qualche minuto aggiungere al composto il lievito per dolci e poi la farina, versandola poco alla volta setacciandola. Continuare a mescolare fino ad ottenere un composto soffice che ben si stacca dalle mani. Versare in una ciotola lo zucchero rimasto. Prendere dall'impasto una pallina di circa tre centimetri di diametro, lavorarla con le mani fino ad ottenerne un cordicello della lunghezza di sei centimetri, unire le due estremità, così da ottenere una ciambellina. Versarla nella ciotola dello zucchero e poi sistemarla nella teglia da forno. Ripetere l'operazione fino ad esaurimento dell'impasto. Sistemare la teglia nel forno caldo a centoottanta gradi, far cuocere per circa trentacinque minuti, controllando di tanto in tanto. Se necessario girare la teglia se i biscotti verso il fondo del forno risultino più cotti di quelli vicino allo sportello. Servire freddi, se vi piace con ulteriore setacciatura di zucchero.

 

Please reload

Post in evidenza

Polpo in insalata senza patate

April 7, 2020

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio