Tenuta di Capezzana e il suo Carmignano

May 24, 2019

 

La produzione agricola della tenuta Capezzana si estende in seicentocinquanta ettari di cui settantotto dedicati ai vigneti, qui si produce, sin dai tempi degli etruschi, il Carmignano: vino rosso di pregio. Questo vino è uno dei più antichi in Italia, oggi gode della denominazione DOCG, ma sono numerosi i documenti che testimoniano nella storia quanto questo vitigno fosse apprezzato. Cosimo III° dei Medici nel 1716 emanò un bando in cui erano delineati i confini del territorio di produzione del Carmignano, identificazione della zona ancora oggi valida per il riconoscimento della DOCG. Carmignano non è solo terra vocata alla viticoltura, altro prodotto di eccellenza è l’olio extravergine di oliva. La famiglia Contini Bonaccossi ha adottato il sistema agricolo biologico, questo non solo per proporre un prodotto salubre, ma anche per mantenere integre le biodiversità del tarritorio. Per questo motivo possiamo dire che la famiglia Contini Bonacossi, mantenendo tutto com’era in origine, è divenuta la “custode” di questo territorio.

 

Il vino di Capezzana rappresenta l’autenticità degli elementi presenti in natura senza contaminazioni. Le diverse esposizioni delle vigne e la loro età, la diversa composizione di ogni fazzoletto di terra, l’escursione termica di cui godono le colline sono gli elementi caratterizzanti.

A Capezzana si coltivano: Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Franc, Canaiolo, Trebbiano, Chardonnay, San Colombano, Merlot e Syrah.

Al fine di preservare l’unicità espressiva di questo territorio, il lavoro non termina in vigna, ma prosegue in tinaia e in cantina, dove si usano esclusivamente lieviti indigeni.

Vittorio Contini Bonaccossi si è dedicato molto alla formazione del Bio-Distretto del Montalbano, appartenente alla quarta generazione della famiglia è stato l’artefice per convertire al biologico la coltivazione delle terre di famiglia. Questa particolare attenzione alla biodiversità ha creato la possibilità di istituire una collaborazione costante con l’università di Firenze.

 

 

 

Per raccontare la produzione dell’azienda partiamo dall’olio: ottenuto da olive di varietà Moraiolo e Frantoio, con una piccola percentuale di Pendolino e Leccino.
 Le olive sono frante entro le 24 ore successive alla raccolta nel moderno frantoio aziendale tecnicamente innovativo perché estrae l’olio sottoponendo la pasta ad una centrifugazione soffice. La bassa temperatura e la rapidità di lavorazione contribuiscono a dare un olio ricco di profumi e aromi tipici del territorio di Carmignano.
L’olio decanta poi nella storica orciaia adiacente al frantoio, secondo l’antico sistema che evita una seconda centrifugazione. Risulta morbido e delicato, elegante e fruttato.

 

 

 

 

 

 

 

 

Passando ai vini partirei con un bianco rappresentativo del territorio il Trebbiano I.G.T.

La novità e la scommessa dell’azienda; prodotto per la prima volta nel 2000 con l’obiettivo di rilanciare il vitigno Trebbiano in Toscana. Da una selezione massale, una potatura corta, una severa vendemmia verde e una raccolta tardiva, otteniamo un mosto molto ricco, che fermenta e si affina in tonneaux, acquista eleganti profumi secondari e si presta a un lungo invecchiamento

 

 

 

 

 

 

 

 

Passando ai rossi raccontereiper primo il Villa di Capezzana 2016 Carmignano DOCG, il vino storico dell' azienda la 2016 è una buona annata con tannino che sembra sfiorare il palato, fresco che al naso riporta sensazioni di frutti rossi e spezie piccanti.

 

 

 

 

 

l Villa di Capezzana  Carmignano D.O.C.G. 2009 , tale il valore di questo Carmignano e l’affetto a lui dovuto dalla famiglia che dal 2006 si è decido di far fare al vino un lunghissimo affinamento che rende al naso un profumo complesso: fiori, spezie e frutta secca mentre in bocca rilasci una leggera sensazione di amaro con una decisa persistenza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il Trefiano è la riserva del Carmignano D.O.C.G nato nel 1979 da un’idea di Vittorio Contini Bonacossi è prodotto in piccole quantità dai due vigneti che circondano la villa cinquecentesca di Trefiano: E’ un vino profondo, particolarmente elegante e vellutato:  ottenuto con un’uvaggio di Sangiovese, Cabernet e Canaiolo.

 

 

 

 

 

 

Per il resto della produzione rimando il gentile lettore a far visita all’azienda, dove poter degustare tutta la gamma dei vini e volendo anche pernottare nelle confortevoli stanze a disposizione.

Please reload

Post in evidenza

Tortellini che passione

November 12, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

November 12, 2019

November 8, 2019

November 6, 2019

Please reload

Archivio