Pasta spezzata con lenticchie

April 1, 2020

La lenticchia è un legume che l'uomo consuma da sempre; testimonianze archeologiche provano che già 13.000 a.C appartenessero al patrimonio alimentare umano. La tradizione vuole che l'abbinamento pasta e legumi sia stato adottato in quasi tutte le regioni italiane, pasta e fagioli, o con ceci o con le  le lenticchie sono un tesoro della cucina italiana. Si diffusero molto nei due secoli precedenti, sopratutto nelle mense dei contadini, che in questo modo assumevano sia carboidrati sia proteine vegetali, visto che quelle animali si potevano considerare una rarità. Oggi la lenticchia è coltivata in varie parti del mondo in tutte le sue varietà, in Italia alcune zone sono particolarmente vocate a questa coltivazione ne facciamo solo qualche esempio: Castelluccio, Ustica, Altamura ecc. Generalmente i primi  piatti con legumi si realizzano con la pasta corta, in questa occasione ne ero sprovvisto, allora ho preso una confezione di rigatoni piccoli e li ho schiacciati con il batticarne, ottenendo così un formato piccolo da mangiare facilmente con il cucchiaio, visto che il piatto si presenta lento..

 

Ingredienti per quattro della pasta spezzata con lenticchie

 

300 gr. di lenticchie

350 gr. di pasta

1 carota

1 cipolla

1 costa di sedano

1 spicchio di aglio

1 ciuffo di prezzemolo

sale e pepe

 

Preparazione  quattro della pasta spezzata con lenticchie

 

Dopo aver tenuto in ammollo le lenticchie per un paio di ore farle cuocere, in almeno due litri d'acqua, per circa trenta minuti. Scolare i legumi ancora molto al dente tenendo da parte l'acqua di cottura. In un tegame capiente soffriggere gli odori tritati in tre cucchiai di olio. Appena il soffritto si sarà colorato aggiungere la lenticchie e coprirle con un paio di mestoli di acqua di cottura. Continuare a far cuocere, aggiungendo di tanto in tanto un mestolo di brodo di lenticchie, il composto deve risultare come un risotto lento, all'onda. Dopo circa una decina di minuti aggiungere nel tegame anche la pasta, coprire tutto il composto con l'acqua di cottura e portare a fine la realizzazione senza far asciugare troppo  la pasta, ma facendo attenzione che non risulti troppo asciutta. Guarnire il piatto di portata con una foglia di prezzemolo. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Spaghetti con ricciola in giallo

May 25, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

May 20, 2020

May 17, 2020

Please reload

Archivio