Dalodi, una terrazza sul Pigneto

May 11, 2016

 

Il Pigneto è un quartiere di Roma popolare, che negli ultimi anni ha visto crescere in maniera esponenziale il numero dei locali e della vita notturna. In qualche strada, costeggiata da casette basse, quasi tutte ristrutturate ( e fornite di pannelli solari) non sembra neanche di essere a Roma ma, come spesso accade in questa sorprendente città, in un piccolo paesino del Lazio.

Ed è qui che è nato il Dalodi, in via Fanfulla da Lodi 72a, prima di tutto pizza e gelato, poi griglia ma non solo. Un locale diverso dagli altri vicini, perché luminoso, con ampi spazi aperti e con una terrazza che in questo quartiere è una vera rarità. 

Il gruppo imprenditoriale Innocenti, con questo progetto, prosegue il percorso iniziato con gli altri locali, Necci - Premiata Panineria Pigneto - Spirito al Pigneto e l’Oppio Caffè al Colosseo. Questa volta si concentra su due alimenti che rappresentano la massima espressione del concetto “alchemico" di cucina, ovvero la trasformazione di materie prime elementari, come acqua, farina e latte, in oro per il palato. 

Quando sono iniziati i lavori di ristrutturazione è stata scoperta una scheggia di bomba della II Guerra Mondiale,  testimonianza del bombardamento di San Lorenzo che subì Roma, città aperta.  Ogni luogo di Roma ha la sua lunga storia e il Dalodi non fa eccezione.

All'ingresso si presenta come un accogliente arcipelago: isole di lavoro di cucina, forno e banchi di degustazione non separati dai tavoli. Una sorpresa per il palato, ad esempio, è il piccolo banco di formaggi e salumi rivolto anche alla mescita. Da questa postazione usciranno aperitivi e degustazioni di salumi e formaggi di eccellenza laziale, dal prosciutto di Bassiano a un ottimo culatello di Montefiascone, fino all’immancabile Porchetta di Marino.

L'arredamento è quotidiano, elegante, con un accenno vintage perfettamente in armonia con il quartiere.

 

 

 

Eccellente la linea dei supplì, su tutti quello con le rigaglie  di pollo, di fiera tradizione romana.

L'impasto della pizza del maestro Innocenzo Febbi  è di qualità, altamente digeribile, composto di farina di grano tenero, di manitoba e di riso, con una lievitazione  ( lievito madre) che va dalle 48  alle 72 ore.

Il forno a legna è rotante, per una cottura multipla e perfetta, fino a 15 pizze alla volta. Molte sono le proposte di pizza, dalle classiche alle vegane, come quella al pesto di tofu, pachino e basilico. Impagabili la pizza marinara e la Dalodi: pomodoro pelato strappato, mozzarella di bufala di Battipaglia, parmigiano e provolone dolce.  Senza dimenticare il rotolo di pizza con mele, marmellata di arance e cannella...

 

Il menu offre una buona varietà di proposte, con una particolare attenzione ai prodotti e ai piatti  del Lazio: dai succitati prosciutto di Bassiano e capocollo di Montefiascone, ai fiori di zucca mozzarella e alici, ai calzoni con cicoria e provola, alle bruschette e ai classici contorni romani, come i broccoletti. Le proposte della griglia comprendono le pezzature consuete ma anche delle rarità, come la sella d'agnello IGP a scottadito e il galletto ruspante.

I vini sono quelli del Lazio, si va dalle bollicine di Marco Carpineti a Colle Picchioni, al Cesanese Dalodi, imbottigliato appositamente per il ristorante, al rosé Silvestri. Selezione di birre artigianali.

 

 

 

 

 

Un discorso a parte merita la produzione artigianale dei gelati. veramente naturali e delicati. Il mastro gelatiere Enrico Mosca ha concepito un prodotto senza grassi idrogenati, senza aromi di sintesi e coloranti, prodotto con latte di fattoria di alta qualità e frutta fresca, nocciola IGP tonda delle Langhe e pistacchio di Bronte.

Latte e uova sono di fattoria e precisamente della Azienda Agricola Faustini di Frosinone. Come zucchero viene utilizzato solo saccarosio ed una piccola quantità di zucchero di canna, Come addensante l' inulina, fibra vegetale estratta dalla radice della cicoria.

Per chi è intollerante, la parte grassa viene sostituita dall'olio di oliva. Il gelato di crema, per legge, deve avere almeno il 40% di materia grassa. Il gelato di frutta è legato alla stagionalità, quindi non tutti i gusti saranno presenti per tutto l'anno. Ma il bello è proprio qui: aspettare la stagione per gustare finalmente pesche, meloni, fichi, ecc.!

 

 

La gelateria ha anche un suo giardino (circa 20 coperti composti da basse poltrone color verde mostarda),  per degustare anche solo un buon gelato.

Nel complesso Dalodi è una bella novità, con prezzi contenuti ma soprattutto con la condivisione di cibi buoni, sani, fatti con materie prime di qualità  e con amore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Farfalle ai fiori di zucca

September 17, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

September 17, 2020

September 17, 2020

September 16, 2020

September 14, 2020

September 13, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca