Tradizione contadina: patate e cipolle al forno

June 4, 2016

 

 

La ricetta che qui proponiamo è sicuramente semplice da eseguire, ma dal risultato certo e gustosissimo. Patate e cipolle al forno. Dagli ingredienti che compongono il piatto si può sicuramente asserire che le sue origini sono primordiali e soprattutto contadine; sia le patate che le cipolle sono reperibili durante tutto l’anno, entrambi gli ortaggi si conservano a lungo e possiedono dote nutrizionali di valore. In passato rappresentava per i contadini un piatto che assicurava la sazietà e una sufficiente dose di valori nutrizionali. Per la realizzazione del piatto consigliamo l’utilizzo di due prodotti tipici: la patata della Tuscia e la cipolla di Tropea.

 

La patata della Tuscia è prodotta nella zona dell’alto Lazio, nei territori del viterbese che si estendono a nord del capoluogo laziale, verso i confini con la Toscane e l’Umbria. La patata dell’Alto Viterbese trova in questo territorio, ricco di naturali elementi nutritivi, le condizioni ideali di sviluppo e grazie alla sua naturale predilezione ai terreni sciolti d’origine vulcanica, permeabili, poveri di calcare, ricchi di potassio. Si presenta al palato poco acida e dolciastra, doti che ben si abbinano alla cipolla. La patata della Tuscia si presenta in forma ovale o allungata; la buccia è liscia, di colore giallo pallido, e la sua polpa è compatta, dello stesso colore della buccia. La pezzatura è regolare, ovale o allungata, con buccia liscia ed occhi superficiali.

 

La cipolla rossa di Tropea, portata in Calabria circa quattromila anni fa dai Fenici. Possiede delle peculiarità perlopiù provenienti dall’ambiente in cui vengono coltivate, terreni fertili sabbiosi e di buona struttura, che si estendono lungo la costa tirrenica medio alta della Calabria.. La delicata brezza marina, la durata dell’esposizione al sole, la temperatura e l’umidità sono i fattori ambientali che rendono unico questo prodotto. La sua forma ovale e il suo colore rosso violaceo sono segni distintivi, come la sua particolare delicatezza e dolcezza. In commercio si trova sia fresca che essiccata al sole ed intrecciata nella classica forma a treccia.

La ricetta

 

Ingredienti per quattro persone

8 cipolle

8 patate

6 cucchiai di Olio extravergine di oliva

Due prese di sale

Una macinata di pepe

Mezzo limone

Un rametto di rosmarino

 

Preparazione

In una ciotola versate acqua fredda e il succo di mezzo limone, Sbucciate le patate e tagliatele a spicchi, immergendo ogni spicchio nell’acqua acidula. Sfogliate la cipolla cercando ti togliere solo il primo strato di pellicola, in modo che la cipolla rimanga del suo colore naturale: rosso. Tagliate ogni cipolla in quattro spicchi e immergete anche queste nell’acqua. Lasciate riposare per un paio di ore. Accendere il forno a duecento gradi, distribuite in una teglia da forno le patate e le cipolle, condite con l’olio, il sale e il pepe e infornate in forno ben caldo. Dopo quindici minuti controllate la cottura, se gli ortaggi risultano ben coloriti estrarre la teglia, altrimenti continuare per il tempo necessario. A cottura ultimata estrarre la teglia dal forno e guarnire con qualche foglia di rosmarino. Il piatto può essere servito anche freddo, ma risulta più fragrante se consumato ancora caldo.

Please reload

Post in evidenza

Farfalle ai fiori di zucca

September 17, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

September 17, 2020

September 17, 2020

September 16, 2020

September 14, 2020

September 13, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca