Olio e vino italiani protagonisti nel mondo!

June 13, 2016

 

 

L’Italia, mediamente, esporta ogni anno 130.000 tonnellate di olio di oliva in generale negli Stati Uniti che, - come fa sapere l’Unaprol (Consorzio olivicolo italiano) - con un controvalore di oltre 1 miliardo e 300 milioni di Euro, rappresenta il mercato più interessante per l’export del nostro made in Italy. Proprio negli Stati Uniti, a San Francisco si parlerà nei prossimi giorni  di quella che è una delle eccellenze italiane più conosciute la mondo. L’appuntamento dal titolo “Le verità sull’olio d'oliva italiano” è all’Istituto Italiano di cultura della città martedì 21 giugno dalle 18.30 alle 20.30. Promosso dallo stesso IIc, l’evento fa parte delle serie di incontri “Food and Wine Series” curati per l'Istituto da Viola Buitoni e Orietta Gianjorio.

Il pubblico avrà la possibilità di conoscere e apprezzare le caratteristiche del prodotto made in Italy ma non solo. Potrà dare risposte a curiosità e  dubbi:  con tutto il risalto dato dai media alla produzione dell'olio di oliva italiano, come riconoscerlo?  “Vieni con tutti i tuoi dubbi e domande per imparare ad interpretare la percezione visiva, olfattiva e del gusto per poter valutare un ottimo olio d'oliva” è infatti l’invito che arriva dall’Istituto Italiano di cultura di San Francisco. Oltre al dibattito spazio al gusto.  L'evento include, infatti, una degustazione guidata da Orietta Gianjorio, assaggiatrice qualificata di olio d'oliva, e  una conferenza con l'esperta di cibo Italiano e insegnante di cucina, Viola Buitoni. Al centro del dibattito i migliori usi dell'olio d'oliva in cucina a seconda delle loro caratteristiche e la loro provenienze.

 

 

Il vino italiano vola alla conquista della Cina.  Punta i riflettori sull’Italia, infatti, la settima edizione di Vinexpo Hong Kong, l’appuntamento internazionale che dal 24 al 26 maggio radunerà nella capitale commerciale e finanziaria cinese (Hong Kong Exhibition and Convention Centre – Wanchai, Hong Kong) i protagonisti del settore vitivinicolo globale.

A rappresentare il tricolore nella manifestazione sarà anche una delegazione di 21 aziende, organizzata dall’Associazione Italiana Export – AIE, che presenteranno oltre 250 etichette provenienti da 9 regioni tra le più rappresentative. Per Silvana Ballotta, Ceo di Business Strategies, la società fiorentina che cura l’internazionalizzazione di 500 imprese del vino made in Italy: “Con 1300 espositori internazionali da più di 35 Paesi, Vinexpo Hong Kong è l’appuntamento di riferimento per l’area Asia-Pacifico e rappresenta un punto di partenza per i nostri produttori. È arrivato il momento di accelerare il passo, a partire dalla promozione. Infatti, secondo i dati recentemente diffusi dalle dogane cinesi sulle esportazioni di vino in Cina nel primo trimestre 2016 – ha proseguito Ballotta – dipingono un’Italia che aumenta le vendite del 15% ma perde quote di mercato contro i principali competitor, posizionandosi solo al quinto posto. In una piazza così strategica, che quest’anno riconosce all’Italia il ruolo di Paese d’onore, dobbiamo saper creare nuove occasioni di valorizzazione della qualità del vino made in Italy”.

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Baccalà mediterraneo

September 19, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

September 19, 2020

September 17, 2020

September 17, 2020

September 16, 2020

September 14, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca