Sformatini di ricotta


La ricotta, che per convenzione chiamiamo formaggio ma più esattamente dobbiamo definire un prodotto caseario come i latticini, è uno dei prodotti più antichi provenienti dal latte. E' presente sulla tavola dell'uomo forse sin da quando l'uomo ha cominciato ad allevare il bestiame. Il prodotto si ricava sia dal latte bovino sia da quello ovino e caprino. Ognuna di queste tipologie di latte offre sapori più o meno intensi: nel centro Italia la tipologia più utilizzata è la ricotta di pecora. Questo prodotto è presente in molte ricette della nostra gastronomia, sia che si riferiscano a piatti salati sia a piatti dolci. L'uso della ricotta e più frequente in pasticceria, ma alcune anche in preparazioni salate il risultato si può considerare ottimo. Questo è il caso di questa semplice ricetta, facile da eseguire e dal costo molto contenuto che però risulta un ottimo antipasto o una valida variante senza carne per un secondo.



Ingredienti per 4 per gli Sformatini di ricotta:


400 gr di ricotta

4 uova

60 gr di parmigiano grattugiato

250 ml. di panna fresca

noce moscata in polvere

sale e pepe


Preparazione per gli Sformatini di ricotta:


In una ciotola lavorate la ricotta con le uova, il sale, il pepe e la noce moscata fino ad ottenere una crema. Aggiungete al composto di ricotta la panna fresca, servitevi di una frusta per amalgamare bene il tutto. Versate il composto negli stampini, livellatelo bene e mettete in forno preriscaldato a 180° e lasciate cuocere per almeno 40 minuti.

Volendo si possono aggiungere dei minuscoli dadini di prosciutto all'interno del composto, il risultato sarà sempre di gradevole gusto ma certo può aumentare la pesantezza del piatto. Lo sformatino, nel caso si proponga come secondo piatto, può anche essere accompagnato da spinaci al burro o da un purè di carote.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca