Il Convivio

September 27, 2016

 

Tra i tanti ristoranti che hanno sede nel centro storico di Roma abbiamo scelto di raccontarvi Il Convivio, dei Fratelli Troiani. Tre "giovinotti" trapiantati nella capitale dalla provincia di Ascoli Piceno; cresciuti con il sapore delle cose genuine che il loro papà coltivava nell'orto di casa. Massimo e Giuseppe sono stati i battistrada; che hanno trascinato nella loro passione anche Angelo, il fratello minore, l'artefice della cucina del ristorante. Il locale sicuramente si allinea ai criteri di eleganza e raffinatezza, tre sale al piano terra di un palazzo storico, uno dei tanti che rendono i rioni della capitale unici e suggestivi. Ecco l'aggettivo giusto è proprio questo: suggestivo. Il Convivio è un locale suggestivo, dove l'ambiente ben si sposa sia con la cucina sia con il servizio.

 

 

La filosofia che da sempre i tre fratelli perseguono è semplice: ricerca nella tradizione apportando quei concetti di modernità essenziali nella cucina contemporanea, e sopratutto una cucina in cui sono valorizzati i sapori naturali dell'ingrediente. Figli dell'educazione impartita ai tre patron dal papà. Questa filosofia ha subito portato i suoi risultati, infatti appena dopo tre anni dall'apertura sono fioccati i riconoscimenti e le valutazioni più prestigiose. Nei piatti di Angelo spesso si ritrovano i principi della tradizione romana, ma anche quelli del territorio di nascita della sua famiglia, le Marche. La cucina di Angelo è in continua evoluzione, cambia  e si evolve assieme alla crescita dell'uomo e del cuoco. I prodotti che arrivano nei tegami di  Angelo sono biologici, DOP e IGP, una scelta  dettata dall'esigenza di salvaguardare la qualità del piatto con l'utilizzo di prodotti di alta qualità. 

Il menu è ricco di spunti e molto variato, anche a seconda  delle stagioni e fornisce un servizio prezioso per il cliente, l'indicazione dei possibili allergeni per ciascun piatto: oltre ad antipasti sontuosi, con crudi di pesce e zuppe di granchio, la quaglia con porcini e il sandwich di fiore di zucca, mozzarella e alici di Cetara, Angelo stupisce con spaghetti di farro alla "carbomare", "aio, oio e peperoncino con gamberi menta e limone e con un assortimento invidiabile di cacciagione,  pesce e piatti all'apparenza tradizionali come la Fornara nei secondi.

In sala si destreggiano Giuseppe e Massimo, garantiscono un servizio spesso impeccabile, ma mai untuoso o invadente, sempre cordiale dove l'ospite è accompagnato nel suo percorso con affabilità e semplicità. La cantina propone una grande varietà di etichette, molte prestigiose, ma si possono trovare anche proposte originali, capaci di creare un abbinamento perfetto con le ricette di Angelo. Sicuramente un locale da visitare, ideale per i gourmet indigeni o stranieri, dove troveranno soddisfazione per i loro palati esigenti, ma anche coloro che amano la semplicità possono  ritrovare quei sapori autentici e familiari che in qualche modo tutti noi andiamo a ricercare in un percorso gastronomico.

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Baccalà mediterraneo

September 19, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

September 19, 2020

September 17, 2020

September 17, 2020

September 16, 2020

September 14, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca