Buon vino, alta cucina e specialità tirolesi a Merano!


Non può mancare, dal 5 al 7 novembre, l’atteso appuntamento all’interno della Gourmet Arena del Merano Wine Festival, che ospiterà, per il secondo anno, la tre giorni di showcooking di altissimo livello dove alcuni dei migliori chef d’Italia cucineranno, fianco a fianco, con 4 donne dell’Associazione delle Donne Coltivatrici Sudtirolesi, la più grande organizzazione femminile in Alto Adige.

“Cooking Farm” è promossa da Genagricola in collaborazione con il Merano Wine Festival e vuole mettere a confronto tradizione ed avanguardia per tracciare la frontiera della cucina di domani, in cui territorio, memoria, materie prime locali vengono reinterpretati dai migliori talenti italiani. Sono 9 gli chef – di cui ben 5 già insigniti della stella Michelin – che Genagricola ha portato a Merano. Per la giocosa sfida 18 saranno i piatti, preparati da Chefs e Contadine, da assaporare assieme ad uno dei vini di Genagricola selezionati per l’occasione dal Wine Hunter Helmuth Köcher. Genagricola SPA, nata nel 1851, è, oggi, la più estesa azienda agricola italiana con 13.000 ettari di proprietà e, da sempre, mira a valorizzare il territorio in cui è presente. Le 25 aziende agricole che ne fanno parte, seguendo i valori pilastro, Sicurezza, Sociale e Sostenibilità, ne sono un esempio concreto. La divisione vitivinicola nasce nel 1972 con l’acquisizione dei primi 90 ettari nella zona di Rosazzo in Friuli e si arricchisce negli anni fino a fregiarsi, oggi, di oltre 900 ettari vitati; il 90% dei vigneti si snoda in cinque regioni italiane con nove marchi che esprimono le caratteristiche intrinseche dei luoghi d’origine. Le Tenute vitivinicole rivestono un ruolo sempre più importante per la holding, grazie al continuo ampliamento dei mercati e alla costante crescita qualitativa dei vini certificata anche da importanti riconoscimenti sia a livello nazionale sia internazionale.

Il programma è ricco e si articola in diversi, golosi appuntamenti:


Sabato 5 Novembre, h 12.00

LA MIA PIZZA

GIUSEPPE IANNOTTI Krèsios | Telese Terme (BN), 1 stella Michelin

Il piatto più famoso d’Italia, quello che ha raggiunto ogni angolo del pianeta e che ognuno di noi può dire di aver assaggiato almeno una volta nella vita: la pizza! Ma no, non questa volta. Oggi c’è quel qualcosa in più, fantasia, tecnica, audacia, savoir faire? Difficile da decifrare si può solamente assaporare.

Le sudtirolesi Edith Regele ed Elisabeth Pichler dal canto loro preparano delle Mezzelune ripiene

In abbinamento con VINEYARDS V8+ Prosecco SuperioreDOCG Extra DrySior Piero


Sabato 5 Novembre, h 13.20

Pasta all'Amatriciana

ALFONSO BUCCI Ristorante Albergo Roma | Amatrice (RI) Nasce come pasto principale dei pastori della zona, un tempo molto numerosi, che portavano con sé gli ingredienti semplici e genuini che ne costituiscono la base. Sapientemente combinati guanciale e strutto, pepe nero, pomodoro, pecorino e spaghetti, danno vita ad un piatto semplicemente unico ed irresistibile. Una particolare attenzione ed un saluto affettuoso al titolare!

Edith Regele ed Elisabeth Pichler presentano la pasta tradizionale tirolese

In abbinamento con TENUTA SANT’ANNA Merlot Venezia DOC

Sabato 5 Novembre h 15.15

MATTIA PIFFER, Trento Spaghettone trentino Matt Felicetti mantecato, affumicato con ginepro e uova di trota Ed ecco che lo spirito dello chef ed il suo savoir fair si imprimono nella ricetta dagli ingredienti caratteristici, gustosi e semplici che sublimano in un piatto tipico ed innovativo, due aggettivi in contraddizione? Certo, una contraddizione deliziosamente piacevole al palato.

Edith Regele ed Elisabeth Pichler invece preparano un piatto di Carne tipica tirolese

In abbinamento con TENUTA SANT’ANNA Pinot Grigio Venezia DOC - Goccia


Domenica 6 Novembre, h 12.00

ANTI PASTA.

ROY CACERES Metamorfosi | Roma, 1 stella Michelin

Tagliatelle di zuppa di pesce, emulsione di testa di gamberi, polvere di lattuga di mare e gobetti! Una ricetta attraente già dal nome, che invita all’assaggio e a scoprire il Mediterraneo che, piano piano, assaggio dopo assaggio, sprigiona sempre con più forza la storia della nostra Penisola, le coste, i mari.Un piatto che, con elegante genuinità, trasforma gli ingredienti con curiosità e piacere di sperimentare inesauribili riletture dalle infinite sfumature.

Le sudtirolesi Mathilde Wieser e Monika Stocker realizzano degli Gnocchetti agli spinaci in salsa di panna e prosciutto

In abbinamento con TORRE ROSAZZA Pinot Grigio Friuli Colli Orientali DOC








Domenica 6 Novembre, h 13.30

THEODOR FALSER Johannesstube Nova Levante (BZ) 1 stella Michelin Hamburger di carne di Zebù con patate fermentate Le origini dell’hamburger risalgono a oltre 200 anni fa nella Citta di Amburgo, in Germania. Da qui, agli inizi del XIX secolo, la ricetta dell’hamburger si dirige oltreoceano, trasportata dai numerosi tedeschi immigrati negli Stati Uniti e rapidamente riparte alla conquista del mondo. È un’arte saper fare un gustoso hamburger e la ricetta, reinventata dallo chef Falser è decisamente nelle sue corde: pochi ingredienti, semplici, schietti autentici reinventati e riproposti secondo la naturale inclinazione del loro gusto.

In abbinamento con BRICCO DEI GUAZZI Albarossa Piemonte DOC



Domenica 6 Novembre, h 15.15

MATTEO IANNACONE Les Paillottes Pescara, 1 stella Michelin Pasta mista Cacio e Pepe con patate, gamberi bianchi marinati al lime. Un piatto che dagli ingredienti, e dalla presenza nei menu di molti locali, si direbbe intollerabilmente facile da preparare per uno chef stellato, ma questa è solamente presunzione! Già, perché ottenerla così è, in realtà, una vera prova che Matteo Iannacone affronta da vincitore! Una pasta semplice, golosa, con la freschezza dei gamberi marinati nel lime e quel tocco in più dato dello chef!

Mathilde Wieser e Monika Stocker presentano lo “Schupfnudel” Con erba cipollina

In abbinamento con BRICCO DEI GUAZZI Chardonnay Piemonte DOC Lunedì 7 Novembre, h 11.30

SARA PRECERUTI Acquada | Porlezza (CO)

Il Pollaio In questa ricetta tutto parla di Sara, che trasforma degli ingredient ipoveri e tradizionali della cultura sabauda, come le creste di gallo, in qualcosa che, all’assaggio, ti eleva ad un’altra dimensione. La base di panbiscotto, il nido di rape, la crema di zabaione salata e le creste di gallo saltate in padella si fondono in un gioco di contrasti che ripropongono tutta la forza di questa chef in un unico piatto.

Monika Stocker e Mathilde Wieser preparano degli invitanti Canederli di speck con insalata di crauti.

In abbinamento con TORRE ROSAZZA Blanc di Neri, Schioppettino Spumante MetodoClassico


Lunedì 7 Novembre, h 13.30

VERA CAFFINI Aquila Nigra Mantova, 1 stella Michelin

Insalata di Cappone alla Stefani IUna ricetta che dalla cucina popolare arriva alla Stella Michelin grazie alla sua grande interprete, Vera Caffini, che ha saputo elevare l’ordinario in straordinario, coniugando cappone, uvetta, canditi, epoche, spezie in un’armonia del gusto capace di catturare anche i palati più moderni e sofisticati.

Edith Regele ed Elisabeth Pichler presentano delle Omelette alle erbe

In abbinamento con TORRE ROSAZZA Sauvignon Friuli Colli Orientali DOC


Lunedì 7 Novembre, h 12.45

ROBERTO CAMPO Bellavista Torre Faro (ME)

Stocco alla messinese Lo stoccafisso, portato dai Normanni in Sicilia all’inizio del primomillennio, è diventato uno dei protagonisti indiscussi della tradizioneculinaria dell’isola. Reinventare, interpretare e giocare con gli ingredientidi questa ricetta, straordinaria ed antica, presentandola in chiavemoderna è una sfida accattivante e tutta da assaporare.

Edith Regele ed Elisabeth Pichler preparano una Rosticciata di stoccafisso alla contadina In abbinamento con TORRE ROSAZZA Friulano Friuli Colli Orientali DOC

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca