Grissini alle olive


Amo il pane con le olive in tutte le sue forme e quindi anche i grissini, che possono diventare uno stuzzicante appetizer. Prima di procedere alla realizzazione della ricetta naturalmente ho consultato vari libri e vari siti. In alcune si utilizzano olive verdi con parmigiano, in altre si aggiunge un po' di semola di grano duro, in alcune si utilizza la farina 0, in altre quella 00...Sono tutte ottime ricette, che variano a seconda del gusto di chi le realizza. Ma una in particolare mi ha catturato, quella di www.lericettedellanonna.net, che prevede l'utilizzo di 1 un cucchiaino di zucchero di canna, da mescolare subito insieme alla farina. L'ho provata, anche se cambiandola un po', ed è fantastica- ho aggiunto un cucchiaino d'olio e un pizzico di origano secco perché li preferisco più conditi -. La leggera punta caramellata conferisce al grissino un sapore più pieno e complesso.


Ingredienti per circa 30 grissini

250 g di farina 0

1 cucchiaino di lievito di birra secco

1 cucchiaino di zucchero di canna

2 cucchiai d'olio extravergine di oliva

1 pizzico di origano

160 ml circa di acqua tiepida

1 cucchiaino di Sale di Cervia

30 g di olive nere denocciolate ( possibilmente quelle taggiasche, più difficili da denocciolare ma squisite)


Prparazione

Versare in una ciotola la farina assieme allo zucchero e al lievito e mescolare. Aggiungere poi l’acqua tiepida, l’olio e incominciate a impastare. Aggiungere per ultimo il sale. Lavorare l’impasto sulla spianatoia spolverata di farina fino a realizzare una palla soda ma morbida. Tagliare la superficie della massa disegnando una croce e lasciar riposare per un'ora in una ciotola capiente, coperta da un panno pulito e in un luogo caldo.

Intanto denocciolare le olive nere. Se si tratta di olive taggiasche, non è possibile usare il denocciolatore, ma è comunque meglio utilizzare olive abbastanza sode... Tritare poi le olive denocciolate e mescolarle all'impasto. Mettere a riposare nuovamente l'impasto finale dentro la ciotola, e sempre coperto, in un luogo caldo.

Accendere il forno ventilato a 220 gradi.

Una volta trascorsa la mezzora, sulla spianatoia infarinata procedere a spianare di seguito piccole parti dell'impasto.

Tirare ogni volta una sfoglia alta mezzo centimetro. Tagliare delle "fettucce" larghe un centimetro circa. Rivestire una teglia di carta forno e, con delicatezza, senza romperle, porvi sopra le striscioline distanziate.

Il tempo di cottura è di circa 10 minuti, comunque fino a doratura. A questo punto si deve abbassare la temperatura a 60° C, lasciarli in forno per altri 5 – 8 minuti per levare l'umidità residua. Estrarli dalla placca da forno e lasciarli raffreddare un poco...Ora sono pronti e fragranti!


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca