• di Marco Rossetti

Unione del Buon Ricordo: 8 nuovi ristoranti entrano nell'Associazione



Una idea geniale, quella di donare al cliente un piatto a ricordo di una specialità del proprio ristorante: un modo per fissare nel cuore sapori ed emozioni. L'Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo promosse così fin dall'inizio la cucina dei ristoranti associati, oltretutto donando ai clienti un prodotto ad alto valore artigianale, come un piatto di Vietri. Oggi l'Unione conta più di 100 associati e di questi giorni è la notizia di 8 nuove new entry.

Ristorante Al Sole di Forni Avoltri (Udine), Ristorante La Pergola di San Daniele del Friuli (Udine), Storico Ristorante Al Ponte di Gradisca d’Isonzo (Gorizia), Ristorante Hotel Camino a Livigno (Sondrio), Ristorante 13 Giugno Brera di Milano, Osteria di Fornio di Fidenza (Parma), Trattoria Il Francescano di Firenze, Hostaria di Bacco di Furore (Salerno): dal Friuli Venezia Giulia alla Campania, sono questi gli 8 nuovi ristoranti che entrano a far parte nel 2017 dell’Unione Ristoranti del Buon Ricordo. Oltre un centinaio sono dunque i ristoranti associati al sodalizio, fondato nel 1964 per salvaguardare le tante tradizioni e culture gastronomiche del Bel Paese, che rischiavano di scomparire davanti alla moda allora in auge della cucina internazionale.


Cucina del territorio era allora, e lo è ancor oggi, la loro. Una cucina dove venivano privilegiati i prodotti a km zero ben prima che diventassero di moda e la tradizione culinaria regionale, ora come un tempo, viene valorizzata, coltivata, interpretata al passo con i tempi. A caratterizzare ciascun ristorante, e a creare fra loro un trait d’union, è il piatto-simbolo dipinto a mano dagli artigiani della Ceramica artistica Solimene di Vietri sul Mare su cui è effigiata la specialità del locale (che deve essere tenuta in carta tutto l’anno), che viene donato agli ospiti perché si ricordino della piacevole esperienza culinaria provata.


Queste le specialità delle new entry 2017:

Gnocchi di pane con cavolo cappuccio e salsiccia per il Ristorante Al Sole di Forni Avoltri,

Bocconcini di vitello in crosta di sesamo vestito di San Daniele e salsa Montasio per il Ristorante La Pergola di San Daniele del Friuli,

Seppioline “in tecia” e sedano rapa per lo Storico Ristorante Al Ponte di Gradisca d’Isonzo,

Arancini di Taroz per il Ristorante Hotel Camino di Livigno,

Ravioli d’astice per il Ristorante 13 Giugno Brera di Milano,

Guancialetti di maiale al forno con cipolle rosse di Parma caramellate per l’Osteria di Fornio di Fidenza,

Fritto del Convento per la Trattoria Il Francescano di Firenze,

Linguine alla colatura di alici secondo Erminia per l’Hostaria di Bacco di Furore.

Ristorante Al Sole

Forni Avoltri (Udine)

Via Belluno, 14 Tel. 043372012 Fax 043372008

www.alsoleromanin.it forniavoltrialsole@libero.it

L’Albergo Ristorante Al Sole, di proprietà della famiglia Romanin da ben quattro generazioni, continua con passione e successo la strada che non ha mai abbandonato, ovvero quella della valorizzazione della cucina tradizionale carnica (fra le più gustose e originali del Friuli) e i prodotti del territorio. Dall’orto di casa provengono, per lo più, le verdure di stagione, funghi, erbe, piccoli frutti vengono raccolti - oggi come un tempo - nei boschi. Le ricette storiche della cultura locale (fra cui i cjarsons, sorta di ravioli dal ripieno dolce piatto simbolo della Carnia), gli gnocchi di pane, l’orzo e fagioli, il frico con la polenta, la selvaggina, lo stinco al forno…), gustosissime e sorprendenti per chi arriva da fuori nell’incantevole località alpina di Forni Avoltri, si integrano con proposte adatte alle esigenze di oggi, sempre rigorosamente costruite su ingredienti locali. Calda e familiare l’accoglienza, bella e luminosissima la sala da pranzo con grandi vetrate, riscaldata dalla tradizionale stufa in maiolica.

Piatto del Buon Ricordo: Gnocchi di pane con cavolo cappuccio e salsiccia

Ristorante La Pergola

San Daniele del Friuli (Udine) Via Venezia, 57/A Tel. 0432954909 www.lapergolasandaniele.it info@lapergolasandaniele.it

Situato ai piedi del Colle di San Daniele (nota in Italia e nel mondo per il delizioso prosciutto Dop a cui dà il nome) il Ristorante la Pergola è un locale tipico d’atmosfera, che d’inverno riceve gli ospiti con il calore della sua accogliente sala riscaldata dal caratteristico fogolar (grande camino centrale, tradizionale delle case friulane) e nella bella stagione li ospita in un fresco sottoportico. Data la sua collocazione geografica, non sorprende che l’atmosfera genuina sia completata e arricchita da una esposizione di cosce di prosciutto che, prendendosi tutto il tempo necessario, stagionano adeguatamente all’aria di San Daniele. La cucina è di tradizione, gestita con creatività, con sfiziosi antipasti e piatti a base di materie prime stagionali. Si gustano i sapori tipici di una cucina tipica friulana, rivisitata in chiave moderna e creativa con piatti creati con maestria e passione, sempre accompagnati da una scelta accurata di vini locali e di grandi etichette.

Piatto del Buon Ricordo: Bocconcini di vitello in crosta di sesamo vestito di San Daniele e salsa Montasio

Storico Ristorante Al Ponte

Gradisca d’Isonzo (Gorizia) Viale Trieste, 122 Tel. 048199213 Fax 048193795

www.albergoalponte.it info@albergoalponte.it

Al Ponte sorge nell’incantevole cittadina di Gradisca d’Isonzo, nel cuore del Friuli, tra prestigiosi vigneti e note località di rilevanza storica e artistica. L’edificio che ospita il ristorante, di oltre cent’anni e situato vicino al ponte sul fiume Isonzo da cui prende il nome, è stato recentemente rinnovato dalla famiglia Rizzotti: è un elegante salone, due piccole salette di cui una con caminetto in cui si è voluta mantenere l’atmosfera di un tempo. Dalla vecchia terrazza è stata ricavata una sala con caminetto per la griglia sempre acceso d’inverno, che si affaccia con le sue vetrate sul verde del parco dove si trova l’Hotel. In cucina, lo chef Luca Rizzotti Plet – che adora sperimentare - arricchisce con innumerevoli contaminazioni la cucina friulana con echi di terre lontane e spezie, bagaglio dei suoi viaggi e lavori in Estremo Oriente. Con uguale capacità declina sia la cucina creativa di pesce, che quella tradizionale del territorio. Grandiosa la lista dei dolci.

Piatto del Buon Ricordo: Seppioline “in tecia” e sedano rapa

Ristorante Camino

Livigno (Sondrio)

Via Compart, 445 Tel. 0342979262 www.hotelcamino.it info@hotelcamino.it

Il Ristorante Camino, alle porte di Livigno in zona Forcola, tra il verde dei prati e la quiete dei boschi (e d’inverno immerso in una candida coltre di neve), offre un’atmosfera di calorosa accoglienza d’altri tempi. Nella sala principale, avvolti dal caloroso profumo del legno di larice che riveste interamente le pareti, ci si lascia coinvolgere dai sapori della tradizione culinaria di Livigno. Molta cura viene dedicata, dallo chef e proprietario Luca Galli, alla scelta delle materie prime più genuine: ogni piatto, ogni ingrediente ed ogni sapore sono frutto di una continua ricerca, volta a valorizzare l’aspetto culinario e a tutelare ed attualizzare prodotti e tecniche che rischiano di scomparire dalla memoria.

Piatto del Buon Ricordo: Arancini di Taroz

Ristorante 13 Giugno Brera

Milano

Via San Fermo, 1

Tel. 0229003300 www.13giugnobrera.it

info@13giugnobrera.it

Un felice ritorno. 13 Giugno Brera è già stato per alcuni anni tra gli associati al Buon Ricordo ed è poi uscito, come a volte capita, in occasione di un cambio di gestione che perseguiva obiettivi diversi. Rientrato nella proprietà originaria (la famiglia di Saverio Dolcimascolo, la stessa dell’omonimo Ristorante 13 Giugno di via Goldoni a Milano) e completamente rinnovato, torna ad offrire la sua delicata, gradevole ed autentica cucina siciliana. Bentornato!

Piatto del Buon Ricordo: Ravioli d’astice

Osteria di Fornio

Fidenza (Parma)

Via Fornio, 78 Tel. 0524.60118 Cell. 340.2204530 www.osteriafornio.it

info@osteriafornio.it

L’Osteria di Fornio si trova a pochi chilometri da Fidenza, nell’entroterra della via Emilia, da dove proviene la Famiglia Caraffini, da 3 generazioni impegnata con successo nella ristorazione e approdata nel 2006 in questo raccolto e caratteristico locale dall’antica storia, aperto negli Anni ’20. La Famiglia Caraffini ha voluto mantenere la caratteristica atmosfera e l’accoglienza tipica dell’osteria, che rende il locale molto caldo, informale, accogliente. La cucina offre piatti tradizionali stagionali, andando anche alla ricerca di ricette ormai dimenticate: nelle pietanze si sente dell’influenza di diverse culture gastronomiche, dato che l’Osteria si trova nelle campagne a cavallo fra le province di Parma e Piacenza. Vi si possono degustare anche ottimi salumi stagionati nell’antica cantina di sassi, rimasta intatta, e una buona selezione di vini regionali e nazionali.

Piatto del Buon Ricordo: Guancialetti di maiale al forno con cipolle rosse di Parma caramellate

Trattoria Il Francescano

Firenze Largo Bargellini, 16 Tel/Fax 055241605

www.trattoriailfrancescano.it franscescano@foodinflorence.com

Il Francescano si trova nel cuore di Firenze, a pochi passi da Piazza Santa Croce. È una trattoria tipica toscana dai sapori tradizionali, vini di qualità e profumi d’altri tempi. La storia de “Il Francescano” affonda le sue solide radici nella Firenze popolare di fine ‘800: barrocciai, artigiani e popolane di quartiere. È uno storico e tipico locale di quartiere, pilastro di vita quotidiana della Firenze che fu, prezioso per la sua autenticità. Un luogo in cui assaporare i più tipici piatti della cucina fiorentina e toscana, cucinati ad arte, con materie prime d’eccellenza, selezionate con cura, stagione per stagione. L’antica insegna – Pizzicheria e Canova di vini – ne testimonia l’origine di vinaio, storica tipologia di locale di un tempo, ed ancor oggi eccellente è la sua cantina. La sua atmosfera calda e genuina e la sua ottima e sincera cucina, hanno attratto celebrità dello spettacolo, abituali frequentatori di Santa Croce per via del vicinissimo e importante Teatro Verdi (quali – negli Anni Ottanta- Vittorio Gassman o un’ancor giovanissimo Roberto Benigni) e gli sportivi dal pallone d’oro 2006 da Fabio Cannavaro al “Re Leone” Gabriel Omar Batistuta.

Piatto del Buon Ricordo: Fritto del Convento

Hostaria di Bacco

Furore (Salerno)

Via G. B. Lama, 9

Tel. 089.830360

Fax 089.830352

www.baccofurore.it

info@baccofurore.it

L’Hostaria di Bacco si trova su una panoramica altura della Costa Amalfitana, dove la terra precipita a dirupo. Il paesaggio è stupendo e il mare, di notte, sembra un “cielo stellato” dalle luci delle lampare.

Fondato dal nonno agli inizi degli anni 30, il ristorante è cresciuto in qualità e notorietà attraverso le generazioni, conservando tutta la sua autenticità e rispettando sempre due obiettivi irrinunciabili: il territorio e la stagionalità. Donna Erminia ai fornelli, custode della continuità in cucina, affiancata dai figli, che accolgono e conducono la sala con cura e passione, anche offrendo una confortevole ospitalità alberghiera. Uno scenario meraviglioso, con ampie terrazze sul mare, lontano dal frastuono, che porta tracce della frequentazione abituale di illustri personaggi come Anna Magnani, Roberto Rossellini e Raffaelle Viviani, che hanno trovato qui il loro angolo di paradiso, e tante celebrities contemporanee, attratte dall’unicità del luogo e da una cucina che rappresenta al meglio la tradizione gastronomica partenopea e campana.

Piatto del Buon Ricordo: Linguine alla colatura di alici secondo Erminia


Informazioni: Unione Ristoranti del Buon Ricordo

www.buonricordo.com - info@buonricordo.com

Post in evidenza