Gnocchi di patate senza glutine, in salsa di chiodini.

February 5, 2019

 

 

Oggi la celiachia è una malattia piuttosto diffusa, che impedisce a chi soffre di questo male di poter ingerire glutine in qualsiasi sua formula; una malattia che in molti attribuiscono alla trasformazione subita dai grani negli anni settanta del secolo scorso. Comunque sia il celiaco viene privato del piacere di degustare piatti sopraffini, che siano della tradizione o innovativi. Oggi sia l'industria che gli artigiani del mondo agroalimentare creano prodotti sostitutivi in modo da supplire a questa grave mancanza, una attenzione recepita anche da molti chef nei loro ristoranti. Oggi vogliamo proporre una ricetta  da poter proporre anche in casa, buona anche per i non celiaci. Gli gnocchi senza glutine qui li proponiamo abbinati ad un sugo di funghi freschi. Si possono trovare facilmente in commercio già pronti.

AVVERTENZE: per tutti gli ingredienti confezionati, anche se si tratta di prodotti naturalmente privi di glutine,  è comunque bene non  correre rischi e acquistare SOLTANTO quelli che recano la dicitura "glutenfree",  “senza glutine”, oppure avere la spiga barrata oppure essere presenti nel prontuario AIC.  Inoltre bisogna utilizzare attrezzi, padelle e pentole non contaminate da prodotti con glutine, quindi usate ESCLUSIVAMENTE per le preparazioni glutenfree. Gli gnocchi avranno una consistenza leggermente più porosa e meno compatta, ma il sapore è molto buono.

 

Ingredienti per quattro per gli gnocchi

350 gr di patate a pasta gialla

100 gr circa di farina di riso 

50 gr. di farina di mais

1 uovo fresco

sale

 

Per il sugo

600 gr.di pomodori pelati e passati non miscelati in scatola con altri ingredienti

1 spicchio di aglio

1/2 peperoncino

300 gr. di funghi chiodini 

2 cucchiai di olio extravergine

qualche foglia di prezzemolo

sale

 

Lavare le patate e metterle a bollire in acqua fredda, raggiunta l'ebollizione proseguire la cottura per circa mezz'ora, trascorso questo tempo controllare con uno stecchino la morbidezza del tubero, se ancora troppo duro lasciare sul fuoco, altrimenti scolarle. Quando le patate saranno cotte, spelarle e schiacciarle, con l'apposito attrezzo, ancora calde. Su una spianatoia versare le patate schiacciate a fontana, al centro della quale depositare la farina di riso e quella di mais, l'uovo e un poco di sale. Con le mani impastare il composto, fino ad ottenere un impasto poroso, liscio ed elastico ma che non aderisca alle mani. Ottenuto l'impasto lasciarlo riposare, poi sempre sulla spianatoia poco alla volta stenderlo con le mani, sino ad ottenere degli spaghettoni del diametro di un centimetro e mezzo, Il lavoro va sempre eseguito con la spianatoia ben infarinata.con la farina di mais Dividere ciascun spaghettone in tanti segmenti di un centimetro di lunghezza, lavorare i segmenti per ottenere dei cilindri, con la punta di un dito schiacciarli leggermente su un lato. Adagiare gli gnocchi su un vassoio spolverato con della farina di mais.

In una padella dai bordi alti, mettere l'olio extravergine e uno spicchio d’aglio e il peperoncino. Quando l’aglio avrà raggiunto la classica colorazione dorata, aggiungere i funghi pulitili, farli saltare per due o tre minuti, poi aggiungere la passata di pomodoro, salare. Far cuocere per circa trenta minuti a fuoco moderato. 

In una pentola con acqua bollente e salata  versare gli gnocchi, Gli gnocchi sono pronti quando salgono in superficie. Prelevarli con una schiumarola e aggiungerli direttamente nella padella con la salsa. Servire gli gnocchi ancora caldi guarnendo il piatto da portata con qualche foglia di prezzemolo.

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Farfalle ai fiori di zucca

September 17, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

September 17, 2020

September 17, 2020

September 16, 2020

September 14, 2020

September 13, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca