Spaghetti con julienne di porri e pomodori confit


Oggi è uso identificare un tipo di cucina, o meglio il modo di mangiare di alcune categorie di consumatori, con nomi precisi; questo lo trovo un metodo superfluo. La cucina è una, la si può declinare in mille modi ma rimane il sistema di trasformare il cibo per renderlo più piacevole al palato, essendo la funzione del nutrirsi obbligatoria per gli esseri viventi. Identificare un piatto o una ricetta con nomi tipo vegano o vegetariano per me è un dipiù: il cibo è buono o cattivo, ben lavorato o meno, poi se nel piatto vi siano ingredienti di origine animale o vegetale, per me non è determinante. Cosa dovrebbero dire generazioni che ci hanno preceduto su questo pianeta, che non per scelta ma per necessità non si sono quasi mai nutrite con cibi di origine animale. Questo noioso preambolo l'ho voluto fare perché la ricetta che qui propongo è completamente vegetale, qualcuno addirittura direbbe vegano, ma quel che a me importa è che risulti gustoso e saporito. Il piatto in oggetto è un semplice spaghetto con verdure, che la tecnica utilizzata ha reso particolarmente appetitoso.


Ingredienti per quattro per gli Spaghetti con julienne di porri e pomodori confit


360 gr. di spaghetti

2 porri (non grandi)

250 gr. di pomodorini

10 foglie di salvia

3 cucciai di olio evo

sale e pepe

2 cucchiaini di zucchero

basilico


Procedimento per gli Spaghetti con julienne di porri e pomodori confit


Tagliare alla julienne i porri, stufarli in padella con mezzo bicchiere di acqua, in una padella coperta, una volta appassiti togliere il coperchio e proseguire la cottura finché l'acqua sarà completamente consumata. Disporre i pomodori tagliati in due sulla teglia da forno, condirli con sale pepe e lo zucchero, infornare a 180° a forno già caldo, far cuocere per circa un'ora. Se non si vuole attendere questo tempo si possono saltare i pomodori in padella: versare un cucchiaio di olio nel tegame fallo scaldare bene e farci saltare i pomodori per sette minuti; salare i pomodori solo a fine cottura, altrimenti cederebbero la loro acqua e diventerebbe un sugo normale.

Cuocere la pasta al dente, mentre gli spaghetti si cuociono versare il resto dell'olio nei porri e saltarli assieme alle foglie di salvia; versare la pasta nella padella e saltare il tutto per un paio di minuti. A fuoco spento aggiungere i pomodori e mescolare il tutto. Versare nel piatto di portata e guarnire con foglie di basilico.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca