Tortino sottile di patate, fiordilatte e speck

La patata, originaria della regione delle Ande in Perù, arrivò in Europa grazie alle spedizioni spagnole nel sud America. Nel nostro continente stentò non poco ad affermarsi come pianta da coltivare ad uso gastronomico. I motivi sono stati molti, ma il principale era quello che per le popolazioni più umili era un prodotto del diavolo, in quanto il raccolto proveniva dal sottosuolo, ed inoltre non era citata dalla Bibbia. In Francia, per esigenze di ampliare il bagaglio dei cibi commestibili, date le frequenti carestie, si escogitò un sistema per attrarre il popolino verso il consumo di patate; si misero a guardia di terreni coltivati a patate dei gendarmi, le popolazioni più umili, pensando ad un bene prezioso da consumare ne trafugarono un certo quantitativo, fu così che il consumo alimentare si diffuse in tutta Europa.

Oggi la patata è un prodotto largamente utilizzato in cucina; la si ritrova in molte ricette tipiche di ogni regione. Qui la propongo come alternativa alla pasta in una succulenta ricetta di lasagna.


Ingredienti per 4 per il Tortino sottile di patate, fiordilatte e speck:


1 chilo di patate

300 gr. di fiordilatte

besciamella

60 gr. di speck

1/2 limone


Per la besciamella

3 bicchieri di latte

3 cucchiai di farina

30 gr. di burro

sale


Preparazione per il Tortino sottile di patate, fiordilatte e speck:


La prima cosa da fare è pulire le patate e tagliarle a fette sottili, immergetele fette in acqua acidulata con mezzo limone.

Realizzare la besciamella: sciogliere il burro in una casseruola a fuoco basso, a burro sciolto aggiungere la farina setacciata; ottenere un composto omogeneo, al quale aggiungere fuori dal fuoco il latte appena caldo, poco alla volta sempre mescolando, a questo punto riportar il composto sul fuoco, sempre molto basso, continuando a mescolare, aggiustare di sale, fino a quando la densità del composto risulterà cremoso e denso.

Imburrare la teglia da forno, stendere sul fondo uno strato di patate, cospargerlo di besciamella, fiordilatte e pezzetti di speck, ripetere l'operazione per tre volte. Non è necessario aggiungere sale, la sapidità verrà data dalla besciamella e dallo speck. Infornare a forno caldo a 220°, per circa trenta minuti. Il fiordilatte potrebbe creare una certa quantità di liquido, spostare allora la teglia verso la parte bassa del forno, in modo che il liquido si assorba più facilmente.

Servire il piatto caldo.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca