Torta Frangipane


Questa torta è venuta ( quasi) bene anche a me! Ciò significa che la possono realizzare tutti.

Nella ricetta originale è previsto l'aroma alla vaniglia, che a me non piace. Perciò l'ho sostituito con la scorza di limone grattugiata. Non lesinate con il burro, la frolla ne è ghiotta. In questa ricetta, alcuni ingredienti della pasta frolla sono uguali a quelli per il ripieno. L'unica seccatura rimane quindi la doppia pesata. Un consiglio è quello di prendere mandole di ottima qualità: le essenze sprigionate durante la cottura renderanno la torta più profumata.

L'origine del nome è incerta, esistono varie teorie al riguardo. Una di queste fa risalire il Frangipane alla ricetta donata dal conte Cesare Frangipani a Caterina de'Medici in occasione del suo matrimonio con il futuro re di Francia...


Ingredienti per la Torta Frangipane:


farina 280 gr

burro 275 gr

zucchero 220 gr

scorza di limone grattugiata

4 uova (per 4 tuorli e due albumi)

mandorle pelate 125 gr

2 pizzichi di sale

Per decorare:

2 ciliegie durone

1 foglia di mentuccia



Preparazione per la Torta Frangipane:


Per realizzare la pasta frolla impastare la farina (150 grammi) con il burro ( 150 grammi) a temperatura ambiente a pezzetti, 100 grammi di zucchero, la scorza di limone grattugiata, un pizzico di sale e 2 tuorli. La lavorazione deve essere veloce ma bastevole per far amalgamare bene il burro con gli altri ingredienti. All'inizio si formeranno delle briciole di pasta, poi, mano a mano la pasta comincerà ad omogeneizzarsi. Fare una palla e metterla a riposare per circa mezz’ora.

Per il ripieno: con una frusta ( meglio se elettrica) montate con pazienza il burro e lo zucchero rimanenti. Unire al composto le uova intere, le mandorle finemente tritate e il 30 grammi di farina rimasti.


Stendete la pasta frolla.

Ora arriva la parte per me più difficile: chi ha una buona manualità arrotola il disco di pasta intorno al mattarello e lo srotola nella teglia.

La mia pasta frolla invece a volte si spezza. Così, dopo aver steso il disco di pasta sulla spianatoia infarinata, e prendo grandi pezzi e li unisco direttamente nella teglia, foderando anche i bordi...funziona!

Rifilare con il coltello eventuali irregolarità sui bordi.

A questo punto versare il ripieno e livellarlo.

Se vi avanza della pasta frolla si può tentare di fare delle strisce da posizionare sul ripieno, ma devono essere sottili e infarinate, perché il composto del ripieno è molto fluido e rischierebbero di "annegarvi". Io non rischio.

Infornare a 190° per 50′.

Decorare a piacere. Io ho utilizzato due ciliegie, tagliate a fettine molto sottili ed una foglia di mentuccia.



Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca