Linguine alla marinara


A molti di noi all'inizio dell'autunno rimane, in fondo al cuore, ancora un poco di voglia d'estate, allora cosa di meglio di un piatto dai profondi sapori e profumi di mediterraneo. Queste linguine che propongo fanno proprio al nostro caso, riassumono al meglio quei sapori tipici del Mare Nostrum, Possiamo dire che questo piatto sia una crociera che va a toccare i porti principali della nostra penisola.Tutti gli ingredienti sono ripescati dai territori che meglio rappresentano la cucina marinaresca del nostro paese: pomodori datterini e capperi dalla Sicilia, olive e basilico dalla Liguria, ginepro e origano dalla Sardegna, alici e pasta dalla Campania. Un piatto che ci fa rivivere intensamente le emozioni della cucina di mare delle nostre coste.


Ingredienti per 4 persone per le Linguine alla marinara


350 g. di linguine di Gragnano (veramente di Gragnano)

300 g. di datterini di Scicli

10 acciughe di Cetara

50 g. di olive taggiasche

5 grammi di origano di Carloforte

1 rametto di basilico ligure

20 capperi sotto sale di Salina o di Ustica

4 bacche di ginepro di Santa Teresa di Gallura

4 rametti di prezzemolo, anche del vostro balcone

2 spicchi di aglio

1 peperoncino di Calabria

4 cucchiai di olio evo etneo

scorza di limone di Sorrento


Preparazione per le Linguine alla marinara


Prima raccomandazione non salare la salsa, la presenza di capperi sotto sale e le alici dona la giusta sapidità.

In un saltapasta soffriggere nell'olio l'aglio e il peperoncino dopo due minuti aggiungere due dita di acqua a temperatura ambiente, questa creerà una emulsione con l'olio, perfetta per creare una crema di base per la salsa, dopo un paio di minuti aggiungere olive, acciughe e i capperi appena sciacquati, far bene insaporire e poi aggiungere i datterini spaccati a metà. Lasciar cuocere a fuoco vivace per quattro minuti, Ora aggiungere alla salsa l'origano e il ginepro, continuare la cottura per altri due minuti. Cuocere la pasta in acqua salata, ma non troppo. scolare le linguine al dente e versarle nel saltapasta, conservando mezzo bicchiere di acqua di cottura. Saltare la pasta, aggiungendo un poco di acqua se necessario, per un paio di minuti. Spegnere il fuoco e aggiungere il prezzemolo tritato, versare la pasta nel piatto di portata e guarnire con foglie di basilico e prezzemolo e grattugiare in superficie un poco di scorza di limone.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca