Occhio di bue fatto in casa


Quando ero piccola, si usava molto a Roma preparare a casa l'occhio di bue o acquistarlo la domenica in pasticceria: faceva parte delle famose "pastarelle", insieme al bignè alla crema, al tartufo e al diplomatico. Una pasticceria buona, certo, ma molto semplice.


Ingredienti per 8 occhi di bue (cm 8 diam. ):


300 grammi di farina 00

120 grammi di burro

150 grammi di zucchero

1 uovo intero

1 tuorlo d'uovo

scorza di limone grattugiata

1 pizzico di sale

2 cucchiai di Vinsanto

confettura di more

confettura di albicocche


Preparazione per Occhi di bue:


Accendere il forno a 180 gradi.

in una ciotola capiente versare il tuorlo d'uovo, l'uovo intero e lo zucchero. Mescolare con una frusta. Aggiungere il pizzico di sale e la scorza di limone finemente grattugiata. Aggiungere anche il Vinsanto e continuare a mescolare il composto che sarà molto fluido. Nel frattempo sciogliere dolcemente il burro in un pentolino. Non appena è tutto fuso spegnere. Solo a questo punto versare nel composto la farina setacciata e mescolare, questa volta aiutandosi con un mestolo. Il composto diventerà molto solido. Aggiungervi il burro fuso ormai parzialmente freddo e rappreso. Mescolare ancora e poi versarlo su una spianatoia di legno abbondantemente infarinata e cominciare a "massaggiare" la pasta. fatta una bella palla, lasciare riposare per 30 minuti.

Stendere la pasta con un mattarello fino a raggiungere l'altezza di 1 cm. Con un coppapasta della grandezza desiderata realizzare due dischi della stessa grandezza. Sul secondo, con un coppapasta molto più piccolo, praticare un foro circolare al centro.

A questo punto, di norma, i due dischi vengono cotti e SOLO SUCCESSIVAMENTE si passa a farcirli con la confettura o gelatina di frutta. Io preferisco cuocere tutto insieme, in modo che la confettura perda un po' del liquido in eccesso e si caramelli appena.

Spalmare il primo disco con la confettura desiderata, cercando di non arrivare ai bordi ( tanto poi in cottura esce lo stesso). Appoggiarvi il secondo disco con il buco al centro.

Utilizzare tutte le confetture che si desiderano. L'altro metodo ( quello in cui si cuociono i dischi separatamente) è obbligatorio per creme spalmabili alla nocciola o per la crema pasticcera.

Cuore in forno a 180 gradi per 15 minuti.

Sfornare, lasciar raffreddare. poi, avendo cura di coprire il buco centrale, versare a pioggia lo zucchero a velo setacciato.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca