Ciceri e tria

May 22, 2019

 

Questo piatto è geniale, non ci sono altre parole per descriverlo.

 

Il gioco delle consistenze -l'unione di croccante e morbido- , il sapore intenso ma equilibrato, l'utilizzo di pochi ingredienti,e poveri, fanno di questa ricetta un esempio di ciò che è la cucina italiana, un incalcolabile patrimonio di diversità,  una creatività secolare sia nella cucina di corte che in quella, molto più diffusa, contadina.

 

La ricetta è antica ed è nata nel Salento, in Puglia. L'uso dei legumi è molto diffuso nella regione, così come la pasta fresca senza uova. 

Il termine "Tria" è di origine araba; sta ad indicare la pasta secca o fritta.

 

Ingredienti per 4 persone per i Ciceri e tria:

 

Per la pasta:

300 grammi di semola di grano duro rimacinata

acqua

un pizzico di sale

olio evo

 

Per i ceci:

250 grammi di ceci secchi

un pizzico di bicarbonato

un pizzico di sale

acqua

alloro

1 spicchio d'aglio

1 cipolla

olio evo

olio evo per la frittura

sale

pepe

400 grammi di brodo vegetale

 

Preparazione dei Ciceri e tria:

Il giorno precedente mettere in ammollo i ceci nell'acqua con il bicarbonato ed il sale. Qualcuno dice che bastano 12 ore, ma secondo me ce ne vogliono 24.

Una volta scolati, i ceci vanno accuratamente sciacquati e messi a bollire in acqua per la cottura.

A parte va realizzato il brodo vegetale salato con carota sedano e cipolla.

Quando i ceci bollono, si formerà una specie di schiuma. Levare i ceci dalla pentola e versarli nel brodo vegetale con le sue verdure, aggiungendo una foglia di alloro e una piccola cipolla tagliata a striscette sottili.  Cuocere per circa 1 ora.

Intanto procedere alla realizzazione della pasta. Impastare tutti gli ingredienti sopraindicati.

Far riposare per 1 ora. 

A questo punto bisogna ottenere un disco dello spessore quasi 1 centimetro, non molto sottile.

Ritagliare delle tagliatelle grosse e corte. Mettere da parte i residui di pasta, serviranno per la frittura.

 

Quando i ceci sono cotti, prelevarne una piccola parte e schiacciarli bene bene con una forchetta, poi rimetterli nella pentola: daranno maggiore cremosità al piatto.

Scaldare in una padella l'olio per la frittura. Quando arriva a temperatura versarvi i residui di pasta per la frittura. Scolarli non appena sono ben dorati.

Portare a bollore dell'acqua in un altro pentolino e farvi cuocere la pasta, bastano pochi minuti.

Scolare la pasta e versarla nel pentolino dei ceci. Eliminare l'alloro. Il piatto è pronto e va impiattato.

In una scodella versare la pasta e ceci. Irrorare con un filo di olio evo e un po' di pepe. Aggiungervi sopra i "frizzuli" si chiama così la pasta fritta...servire!

 

 

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Farfalle ai fiori di zucca

September 17, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

September 17, 2020

September 17, 2020

September 16, 2020

September 14, 2020

September 13, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca