Cavatelli con foglie di fava, pomodoro e caciotta



La cucina pugliese è una delle più rappresentative del territorio italiano. Quella della Puglia è una cultura gastronomica tipicamente semplice; le sue origini contadine o di mare hanno determinato, ancora oggi, un utilizzo di ingredienti che in altre zone sono trascurati. o mai abbinati insieme. Il pesce qui è spesso abbinato alle verdure degli orti, i primi piatti realizzati con pasta fatta in casa solo con acqua e farina. I coltivatori pugliesi, abituati a non dissipare un patrimonio agricolo che per loro rappresentava fonte di reddito, hanno cercato sempre di sfruttare al massimo ciò che la terra offre stagionalmente, Esempio eclatante di questo modo di cucinare è il piatto qui proposto: Cavatelli con foglie di fave, pomodorini, e caciotta.


Ingredienti per quattro per i Cavatelli con foglie di fave, pomodorini, e caciotta.


Per i cavatelli

200 gr farina bianca di grano tenero

100 gr farina di grano duro

175 ml circa di acqua fredda

sale q.b.


Per la salsa

600 gr. di foglie di fave giovani

350 gr. di pomodorini rossi

2 spicchi di aglio 6 cucchiai di olio evo

120 gr. di caciotta poco stagionata di ovino


Preparazione dei Cavatelli con foglie di fave, pomodorini, e caciotta.


Comporre la classica fontana per realizzare la pasta, con le due farine mescolate e setacciate, salare il composto, aggiungere gradualmente l'acqua a temperatura ambiente impastando con le mani. Impastare fino ad ottenere una palla compatta ed omogenea. Prelevare dall'impasto una piccola parte ed allungarla con le mani fino ad ottenerne una sorta di spaghetto del diametro di circa un centimetro, dividere lo spaghetto in tanti segmenti di due centimetri, con le dita (indice e medio) create il cavatello, cioè fate avvolgere su se stesso il piccolo segmento di impasto. Proseguire l'operazione fino ad esaurimento dell'impasto. Lavare e privare da eventuali filamenti le foglie di fave, scottatele in abbondante acqua bollente, nella quale poi cuocerete la pasta, Scolata la verdura strizzarla e saltarla in padella con metà dell'olio e uno spicchio di aglio. In una padella diversa cuocere i pomodorini con l'aglio e l'olio rimasti, quando i pomodori saranno pronti mescolarli alle foglie di fave, aggiungere i cavatelli cotti nell'acqua della verdura e saltare tutto assieme, servire aggiungendo una abbondante dose di caciotta grattugiata.



Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca