Spaghetti in salsa rosa di Rana Pescatrice


Le carni bianche della Rana Pescatrice, o Coda di Rospo, sono prelibate, si prestano a svariate soluzioni di cucina, ottime per dei secondi piatti ma anche eccellenti per la realizzazioni di salse con cui condire dei primi piatti. Questo pesce vive prevalentemente sui fondali, mimetizzandosi con la sabbia grazie al suo dorso di colore grigiastro, e al lavoro delle sue pinne pettorali a forma di ventaglio. La forma del corpo e il movimento delle pinne pettorali durante la nuotata la fanno assomigliare un po alla rana terrestre. Le pinne pettorali sono essenziali anche perché scavano il fondo marino creando un comodo alloggiamento all'animale, che rimane immobile in attesa delle sue prede. Il ventre rimanendo per lungo tempo a contatto col fondale rimane di colore bianco, la testa è molto grande e contiene anche le viscere, questo il motivo per cui a scopi alimentari si usa solo la parte della coda ( da qui il nome di Coda di Rospo anche per il suo aspetto poco elegante nell'insieme). Le carni bianche sode ed elastiche, il sapore ricorda quello dei crostacei. Sui banchi del mercato si trova più facilmente nei mesi invernali. Ma essendo un pesce di profondità si pesca anche in altri periodi dell'anno, I pescivendoli generalmente lo propongono sui loro banchi già eviscerato e senza testa, all'occhio del compratore quindi sembra un pesce diviso in due, la parte della coda che ha l'aspetto proprio della parte finale di un pesce, mentre la parte avanzata offerta aperta ha più l'aspetto di un taglio di carne terrestre, ma di colore molto bianco, quindi chiaramente pesce.


Ingredienti per quattro degli spaghetti in salsa rosa di Rana Pescatrice


350 gr. di spaghetti

600 gr. di rana pescatrice

tre cucchiai di olio evo

10 pomodori Roma o San Marzano

2 cipolle medie di Tropea

1 mazzetto di basilico

1/3 di bicchiere di vino

sale

1 limone


Preparazione per quattro degli spaghetti in salsa rosa di Rana Pescatrice


Sbollentare i pomodori, lasciarli raffreddar, privarli della pelle e tagliarli a filetti. Ridurre a piccoli bocconcini il pesce.Tagliare sottilmente la cipolla e farla appassire in un tegame nell'olio, appena appassita la cipolla aggiungere i dadini di rana pescatrice, quando sara ben dorato il pesce irrorare il tutto con il vino, far evaporare l'alcol, a questo punto vanno aggiunti i filetti di pomodoro aggiustare di sale e aumentare il fuoco. Far cuocere la pasta in acqua salata e scolarla molto al dente, lasciarla umida e versarla nella salsa. che rimarrà rosa, data la proporzione minima di pomodori. Aggiungere tre o quattro foglie di basilico. portare a conclusione la cottura degli spaghetti, facendoli saltare nel tegame della salsa. Chiudere il fuoco, grattugiare la scorza di limone sugli spaghetti, guarnire con altre foglie di basilico e mescolare bene prima di servire.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca