Riso fave piselli e salvia


Il riso è alimento consumato dall'uomo da secoli e secoli, conosciuto in tutto il mondo, rappresenta la maggiore fonte di sostentamento per molte popolazioni. Ad introdurlo nella cucina italiana sembra siano stati gli arabi durante la loro dominazione in Sicilia, poco a poco l'uso si diffuse in tutta la penisola, Fino ad arrivare al 1500, quando in lombardia e in tutta la "Padania" superiore le coltivazioni si diffusero maggiormente. Il riso si può cucinare in svariati modi, dai risotti del nord, ai supplì di Roma o come gli arancini siciliani, ma anche il prelibato riso patate e cozze della Puglia. Sicuramente oggi il risotto è il piatto più conosciuto e proposto sulle tavole italiane; ma in questa epoca dove la leggerezza della cucina è un mast, dove il grasso animale e visto come un nemico della salute ha pensato ad un modo di preparare un riso saporito e gustoso senza soffritti e senza burro, ammesso giusto un velo di pecorino ecco come ho preparato questo riso.


Ingredienti per quattro del riso fave, piselli e salvia


320 gr. di riso Carnaroli

150 gr. di piselli sgranati

150 gr. di fave sbucciate

2 cucchiai di olio evo

acqua,

sale

foglie di salvia

40 grammi di pecorino romano


Preparazione per quattro del riso fave, piselli e salvia


Sgranare i piselli e sciacquarli bene,Liberare le fave dal baccello e anche dal picciolo interno. In una pentola portare ad ebollizione 350 gr. di acqua salarla e gettarci il riso, con la paletta da risotto mescolare bene, l'acqua deve coprire completamente il riso lasciarlo andare e proseguire la cottura a fuoco medio. Il riso deve rimanere sempre coperto di acqua, quindi aggiungerne di tanto in tanto se necessario. Mescolare con la paletta solo per evitare che il riso si attacchi al tegame. Solo quando il riso sara prossimo alla cottura finale far assorbire tutta l'acqua ed aggiungere le verdure precedentemente. Mentre il riso cuoce, in una padella mettere fave, piselli e una decina di foglie di salvia tritate con l'olio. far scaldare e poi aggiungere un poco di acqua, in modo che il composto si cuocia senza bruciare, controllando la cottura degli ortaggi aggiustare di sale. Versato il condimento nel riso chiudere i fuoco e mantecare con metà pecorino. Il resto del formaggio servirà a spolverare i piatti di portata assieme alla guarnizione di foglie di salvia.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca