FARAONA ALLE ERBE AROMATICHE



Numida Meleagris è il nome scientifico di quella gallina che noi conosciamo come faraona. Già la denominazione ricorda l'oriente, il suo nome è legato ad una leggenda dell'antica Grecia; Meleagro, figlio del re di Etolia Eneo, morto in battaglia, era disperatamente pianto dalle sorelle tanto che gli dei avendo compassione delle giovinette le trasformarono nei pennuti, destinati a testimoniare in eterno il pianto del dolore, simboleggiato dai puntini bianchi impressi sulle piume. Oltre la leggenda testimonianze di autorevoli autori asseriscono che questi uccelli già in antichità fossero cibo ricercato. La carna della faraona è gustosa e saporita, simile a quella del pollo ma più aromatica e selvatica, si presta a molteplici preparazioni, e può abbinarsi a qualsiasi contorno: nella ricetta qui proposta è accompagnata a dei carciofi saltati in padella


Ingredienti per quattro porzioni di faraona alle erbe aromatiche

1 faraona

5 rametti di timo

10 foglie di salvia

6 rametti di maggiorana

8 bacche di ginepro

20 grani di pepe nero

20 grani di pepe bianco

6 grani di pepe verde

3 cucchiai di olio evo

1 spicchio di aglio

sale


Preparazione di quattro porzioni di faraona alle erbe aromatiche


Con una fiamma eliminare ogni residuo del piumaggio dalla pelle della faraona, eviscerarla e lavarla bene sotto acqua corrente. Asciugare e dividere in pezzi l'uccello. Creare un trito delle erbe aromatiche e dell'aglio. In un mortaio schiacciare i grani di tutti i tipi di pepe, mescolare le erbe, i pepi e sale. Con della carta da forno coprire la gallina e batterla con il batticarne, cercando di assottigliarla il più possibile. In un tegame antiaderente versare l'olio, e farlo scaldare, adagiare sul fondo del tegame, dalla parte della pelle, la faraona, condirla con il battuto di erbe e spezie e coprirla con della carta forno. Posizionare sulla gallina una pentola piene di acqua, in modo che la faraona rimanga ben aderente al fondo del tegame. Far cuocere a fuoco basso per dieci minuti. Dopo questo tempo controllare se la gallina è ben rosolata se si voltarla, altrimenti continuare la cottura per il tempo necessari. Quando la faraona sarà ben rosolata da entrambi i lati e cotta bene all'interno servirla ben calda.







Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca