Fettuccine al tartufo



Ingredienti per 4 persone per le Fettuccine al tartufo nero


400 grammi di farina 00

un uovo a persona (oggi siamo ricchi e si potrebbe usare solo il rosso aumentandone il numero, ma voglio conservare la ricetta originale)

una presa di sale

un paio di cucchiai di olio extra vergine d'oliva.


Preparazione per le Fettuccine al tartufo nero


Realizzate la solita fontana di farina, all'interno versate le uova e cominciate ad impastare aiutandovi con una forchetta, quando le uova cominciano ad amalgamarsi con la farina aggiungete il sale e l'olio, la pasta risulterà un tantino più elastica e il sapore sarà più gradevole. Amalgamate bene il tutto impastando con le mani fino ad ottenere una bella palla dal colore giallo intenso, coprite l'impasto e lasciatelo riposare almeno una mezz'ora.

Schiacciare la palla di impasto, ottenendo un disco sul quale cominciare a far lavorare il mattarello, cercando di distribuire uniformemente la forza delle braccia sull'attrezzo, fino ad ottenere la sfoglia desiderata, durante la lavorazione di tanto in tanto voltate la sfoglia ed eventualmente spolverate con farina per evitare che la sfoglia si attacchi al mattarello.

Ottenuto un bel disco sottile di impasto del diametro di circa sessanta centimetri, lasciate riposare per altri trenta minuti. Ora avvolgete la sfoglia su se stessa e tagliatela con il coltello a fette dello spessore di circa quattro millimetri, terminata questa operazione aprite le fettuccine e lasciatele seccare per un'ora.

Poco prima di mettere a cuocere la pasta, in un tegame, in abbondante olio ben caldo ma non bollente, grattugiate il tartufo nero, che deve scaldarsi ( al contrario del tartufo bianco), ma non arroventarsi. Da parte tagliate poco tartufo a lamelle.

In acqua bollente poco salata versate le fettuccine e scolatele quando sono cotte direttamente nel tegame del condimento. Aggiungete 3 o 4 cucchiai di acqua di cottura della pasta o un quarto di bicchiere. Mescolate energicamente per emulsionare acqua e olio muovendo la padella ma senza usare troppo le forchetta per evitare che le fettuccine si rompano.

Servite spolverando con le lamelle di tartufo messe da parte.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca