• Francesca Topi

La Flamiche



Esistono una enormità di varianti per realizzare le torte salate, questa che proponiamo noi ha origini del nord Europa, o meglio francesi o del Belgio.

Anche della Flamiche esistono varianti infinite; ma alla base di tutte c'è la pasta brisèe. La ricetta che io usualmente adotto è quella che a me sembra la più leggera e digeribile


Ingredienti per la Flamiche


Per la base

250g di farina

125g di burro

60 ml d’acqua fredda

1 pizzico di sale


Miscelare il burro, tagliato a pezzettini e a temperatura ambiente, alla farina; utilizzando prima la punta delle dita fino ad ottenere un amalgama grossolano al quale aggiungere il sale e l'acqua poco alla volta continuando ad impastare, poi lavorare il tutto con le mani come per un normale impasto, fino ad ottenere un composto liscio e soffice. Coprire il composto con la pellicola e lasciar riposare in frigo per un'ora.


Per il ripieno

30g di burro

250g di porri

300 ml di crema di latte

1 cucchiaio di olio evo

2 cucchiai di farina

sale e pepe

un pizzico di noce moscata


Preparazione per la Flamiche


Pulire i porri e tagliarli a rondelle sottili. In tegame far scaldare il burro e l'olio, versare i porri e lasciarli stufare a fuoco medio, evitando che si rosolino. Dopo circa cinque minuti togliere il tegame dal fuoco e aggiungere la farina setacciata, mescolare e rimettere sul fuoco per altri due minuti. Togliere ancora dal fuoco il tegame, versare nel composto la crema di latte e condire con sale, pepe e noce moscata. Rimettere sul fuoco, sempre basso, e mescolare finché la crema di latte sarà completamente assorbita. Chiudere il fuoco. Stendere la pasta e foderarci una teglia tonda, imburrata e infarinata. Bucherellare il fondo della pasta, sul quale stendere il composto di porri. Infornare a 200°C per circa 30 minuti.



Post in evidenza
Post recenti