Spaghetti scalogno, parmigiano e prosciutto



Lo scalogno è ortaggio conosciuto sin dall'antichità; le sue origini sembra si debbano ritrovare in Asia Centrale, per diffondersi poi verso l'oriente e il Mediterraneo.

Oggi in Italia la sua coltivazione è molto diffusa in Romagna. Il suo impiego in cucina è molto diffuso. Il suo particolare gusto: dolce di fondo e retrogusto piccantino, lo fanno sembrare un mix tra aglio e cipolla, ma in effetti il suo sapore non assomiglia a nessuno dei due. Lo scalogno possiede qualità gustative proprie che caratterizzano ogni pietanza nella quale è utilizzato. La sua forma ovoidale e le dimensioni ridotte lo rendono non facile da lavorare, ma il gusto che sprigiona è davvero unico.


Ingredienti per 4 persone per gli Spaghetti allo scalogno:


360 gr. di spaghetti

8 scalogni

60 gr. di prosciutto crudo dello spessore di tre millimetri

100 gr. di parmigiano

1/2 bicchiere di latte

1 cucchiaio di oli evo

1 presa di sale


Preparazione per gli Spaghetti allo scalogno:


Tagliare lo scalogno alla julienne. Eliminare il grasso dal prosciutto e poi tagliarlo a dadini piccolissimi, in un tegamino versare l'olio e raggiunto il calore desiderato farci saltare per due minuti il prosciutto. In altro tegame stiepidire il latte al quale miscelare il parmigiano, poco alla volta, mescolando costantemente, fino ad ottenere un composto molto fluido, della stessa consistenza di uno yogurt. In acqua bollente versare la presa di sale, sarà l'unico utilizzato, il resto della sapidità al piatto la daranno prosciutto e parmigiano. Cuocere la pasta e scolarla bene, facendola anche un po' raffreddare, in modo che al momento di versarla nella crema di parmigiano questa non coaguli. Mescolare bene la pasta nella crema e aggiungere lo scalogno scottato, Versare nel piatto di portata e spolverare il tutto con i dadini di prosciutto.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca