Italian Taste Summit: a Roma il mondo del vino riapre i suoi confini



Si rimette in moto la complessa macchina della penetrazione dei mercati esteri del mondo del vino italiano.


L'iniziativa di cui parliamo è la seconda edizione di Italian Taste Summit, l’evento, riservato agli addetti ai lavori, nato per facilitare la conoscenza e il business tra aziende vitivinicole del Bel Paese, di alto livello, e importanti buyer internazionali. Nelle eleganti sale dell'Hotel de la Minerve di Piazza della Minerva di Roma si sono incontrati ben 30 importatori provenienti da 4 continenti (Europa, Asia e Americhe) e circa 12 Paesi differenti (tra i quali: USA, Cina, Giappone, Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Gran Bretagna, Francia, Olanda, Danimarca e Polonia), strategici per il mercato del vino, con trentacinque aziende vitivinicole provenienti da quattordici regioni.

Organizzatore e presidente di Italian Taste Summit è Joanna Miro, titolare di Wine Global Aspect, realtà specializzata nella vendita export dei vini italiani attraverso un attento studio del mercato in grado di garantire una gestione e un posizionamento adeguato del prodotto, grazie soprattutto a una fitta rete di collaboratori disseminati in tutto il globo. Il proggetto è nato per capovolgere una situazione generalmente statica nel mercato del vino internazionale, Joanna Miro ha voluto sottolineare: "Solitamente sono i vignaioli a recarsi all’estero per far conoscere i propri prodotti, noi facciamo l’inverso, portando sul suolo italiano i player che riteniamo fondamentali. Riusciamo tra l’altro in questo modo a far percepire meglio il vero valore del vino italiano, che risiede indiscutibilmente nel legame con i diversi territori che compongono la Penisola”.

A cornice dell'evento la cena firmata da Antonio Falco, chef del Grand Hotel de la Minerve, autore di un menu improntato su prodotti d’eccellenza della Penisola con piatti come Patata dolce sous-vide all'assenzio con brunoise di ortaggi, la Millefoglie saracena con ragù bianco di selvaggina, croccante di pistacchio e cremoso di pecorino e il Carrè di maialino salmistrato e affumicato cotto dolcemente alle spezie aromatiche.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca