Vinòforum: cene a quattro mani con chef e pizzaioli!


Sarà un vero e proprio viaggio nell’Italia dei sapori quello che attende i visitatori della XIV edizione di Vinòforum – Lo Spazio del Gusto, in programma a Roma da sabato 3 a lunedì 12 giugno 2017.

Tra i format più attesi c’è senza dubbio “Maestri in Cucina”: cene fuori dagli schemi - nate dalla collaborazione tra Ferrarelle e Vinòforum – con menu a quattro mani figli dell’estro e della contaminazione tra grandi cuochi e maestri pizzaioli della Penisola. Intriganti percorsi sui generis arricchiti da abbinamenti sempre inediti e sorprendenti.

Ecco tutte le coppie che andranno in scena: Ad aprire le danze, sabato 3 giugno, il tandem romano formato da Angelo Troiani, del ristorante Il Convivio, e Stefano Callegari, patron di Tonda, Sforno e Sbanco, nonché inventore del mitico Trapizzino.

Poi si alterneranno tra forno e fornelli i talentuosi Raffaele De Mase, chef del Rome Marriott Grand Hotel Flora Restaurant, e Pasqualino Rossi di Pizzeria-élite (Alvignano, Caserta).

Giuseppe Russo del Ristorante Pescecane di Lipari, si esibirà insieme ad Antonino Esposito, dell’omonima pizzeria di Sorrento, per un asse tutto “tirrenico”.

Si continuerà con il fuoriclasse Andrea Berton, dell’omonimo ristorante, e le pizze gourmet firmate da Simone Lombardi di Dry.

A Milano risponderà Roma con l’oste per antonomasia, Arcangelo Dandini, de L’Arcangelo, in compagnia di Sasà Martucci, de I Masanielli Pizzeria da Sasà Martucci, esponente della nouvelle vague casertana.

E sempre nei “dintorni della Reggia” si rimane con la coppia formata da Pietro Leonetti, chef del Frantoio Ducale di Castel Morrone, e Gianfranco Iervolino, maestro pizzaiolo di Morsi & Rimorsi di Caserta.

Enzo Coccia, altro grande maestro degli impasti, della storica Pizzeria La Notizia, sarà protagonista, insieme ad Angelo Lebiu dell’Agristor Le Due Torri di Presenzano (Ce).

Grande attesa per la performance di Pasquale Palamaro, dell’Indaco di Ischia, e del golden boy della pizza Ciccio Vitiello, di Casa Vitiello (Caserta).

Gran chiusura affidata al “cuoco contadino” Pietro Parisi, del ristorante Era Ora di Palma Campania (Na), e l’esponente di spicco della scuola pizzaiola casertana, Francesco Martucci de I Masanielli. Per tutte le cene posti limitati e disponibili solo su prenotazione.

Un altro tripudio di profumi e sapori verrà fuori dalle 8 cucine a vista di Vinòforum – Lo Spazio del Gusto, dove ogni sera si alterneranno i migliori temporary restaurant protagonisti della manifestazione. Sempre al top ed estremamente variegata l’offerta: due le postazioni dedicate alla cucina fusion di alta qualità, una quella incentrata sulla cucina di mare, una quella che proporrà essenzialmente carne, due punti dedicati ai “primi della tradizione”, due le postazioni per la regina dello street food, la pizza, sia in versione classica che fritta.

Ecco l’elenco di alcuni dei locali protagonisti nello spazio dedicato alle cucine a vista: Sapori Dal Mondo (Roma) Delì (Roma) La Masardona (Napoli La Taverna dei Corsari (Rieti) Meraviglie in Pasta (Zagarolo) L’Arcangelo (Roma) Osteria 140 (Roma) 1947 Pizza Fritta (Napoli) Le Parule (Napoli) Osteria del Vecchio Orologio (Viterbo) QQucina Qui (Catania) Tiki Maki (Roma) Gli Scacchi (Caserta) Grotto Pizzeria Castello (Caggiano) Taki (Roma) La Bandiera (Pescara) Il Contadino (Caianello) Red Fish (Ostia) Il Collegio (Roma) Kisaki Ramen (Roma) Yugo (Roma) Il Fritto di Pasquale & Gaetano Torrente (Cetara) Osteria del Leone (Siena) 10 (Napoli) Gagini (Palermo) Le Due Torri (Presenzano) Il Bavaglino (Terrasini) Ai Fusion (Terni) Smør (Roma) Antica Moka (Modena) Osteria Fernanda (Roma) Il Bacocco (Roma) Dorsia (Roma) Pizzeria Sancho dal 1969 (Fiumicino) Il Bacocco (Roma)

Ogni temporary restaurant proporrà 3 differenti portate, per un totale, nei 10 giorni di manifestazione, di circa 120 ricette. Infinite le possibilità di abbinamento con le oltre 2.500 etichette di vino in degustazione: un’occasione per sperimentare accostamenti inediti davvero da non perdere. È possibile scoprire tutti i piatti proposti e rimanere sempre aggiornati sui temporary restaurant visitando il sito www.vinoforum.it/spazio-del-gusto/2017/tEMporary-restaurant/.

E per chi non riuscisse ad aspettare sabato 3 giugno per immergersi in questo meraviglioso oceano del gusto, c’è la possibilità di partecipare agli appuntamenti firmati Roma Wine & Food Week: il fuorisalone che precede la fiera, con un ricchissimo calendario di eventi in scena tra il 27 maggio al 2 giugno. Tantissimi gli incontri in città dedicati alla cultura del cibo e del vino italiano, realizzati in ristoranti, scuole, librerie, enoteche, boutique, gallerie d’arte, scuole di cucina e location esclusive. Tutte le info su www.vinoforum.it/roma-wine-food-week/.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca