Tagliolini al ragù bianco di carni bianche

September 3, 2019

 

Non voglio fare polemiche con chi porta avanti l'idea che la nostra cucina sia una cucina di città, certo oggi non viviamo più in simbiosi con maiali o galline che razzolano tra i nostri piedi, non usiamo la stalla per godere un po di calduccio facendo il bagno o giocando a carte.

Ma sta di fatto che gli ingredienti dei nostri piatti originariamente erano solo i cibi che si trovavano a portata di mano: non solo i contadini si approvvigionavano con le loro verdure o i loro animali da cortile, anche i cittadini compravano merci, che oggi chiameremmo a chilometro 0. Se pensiamo che solo un un paio di cento anni fa gli orti di Roma erano a Testaccio, Ponte Milvio e a San Giovanni... Questo a Roma, e pensiamo nei centri urbani più piccoli.

Credo proprio che la nostra cucina abbia origini contadine, trasformatasi, con il tempo in cucina di città, ma solo per la grande migrazione verso i grandi centri urbani. Un esempio la ricetta che qui propongo, che ha origini persino millenarie, quando ancora il pomodoro faceva bella mostra di se oltre oceano.

 

Ingredienti per 4 per i Tagliolini al ragù bianco di carni bianche:

 

per la pasta

280 gr. di farina

3 uova

1 cucchiaio di olio evo

1 presa di sale

 

per la salsa

150 gr. di pollo

150 gr. di coniglio

150 gr. di maiale

150 gr.di oca o tacchino

4 cucchiai di olio

2 cucchiai di vino bianco

2 mestoli di brodo di pollo

pepe nero e verde in grani

1 spicchio aglio

1 rametto di rosmarino a piacere

 

Preparazione per i Tagliolini al ragù bianco di carni bianche:

 

Mescolare la farina con due uova intere e un tuorlo, aggiungere l'olio e il sale, realizzare un impasto morbido e compatto. Far riposare l'impasto e poi stenderlo con il mattarello. La sfoglia non deve essere troppo sottile, e la superficie deve essere ruvida. arrotolare su se stessa la sfoglia e tagliarla fino ad ottenere dei tagliolini larchi circa due centimetri. In epoche passate ovviamente la pasta si realizzava solo con acqua e farina, le uova erano un bene prezioso.

Ottenere solo la polpa delle carni, e tagliarle minuziosamente, Non un tripo ma pezzetti molto piccoli. In un tegame versare l'olio in cui soffriggere l'aglio; quando l'olio sarà insaporito togliere lo spicchio e versare nel tegame iltrito di carne. Far rosolare per bene a fuoco alto e aggiungere il vino: Sfumato l'alcol, aggiungere il brodo poco alla volta, lasciando cuocere a fuoco basso e mescolando spesso. Praticamente la carne va cotta come un risotto per circa quaranta minuti. Durante la cottura aggiungere una presa di sale e qualche grano di pepe schiacciato non macinato.

Terminata la cottura scolare la pasta e condirla nel tegame della salsa. Servire senza aggiungere parmigiano, coprirebbe il delicato sapore delle carni.

 

Please reload

Post in evidenza

Quinoa con verdure e zafferano

January 23, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

January 23, 2020

January 22, 2020

January 20, 2020

January 19, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square