• Sapori

La Granseola


La Granseola è un crostaceo che vive nelle acque profonde, in Italia la si può pescare nei fondali dell'alto Adriatico, e in Sardegna. Vive ad una profondità di circa cento metri, mimetizzandosi con le alghe dei fondali. Proprio perché vive nell'Alto Adriatico il mercato nel quale è quasi tutti i giorni presente è il più famoso di Venezia: Rialto. Un luogo ricco di fascino, dove sembra di tornare indietro nel tempo, come se niente fosse mutato dai tempi di Casanova, o da quando la repubblica di Venezia era il centro del commercio in Italia. La granseola dal corpo a forma di cuore si muove sul fondo del mare grazie ad otto zampe, e afferra le sue prede grazie a due chele della stessa grandezza delle zampe; Il nome granseola deriva dal veneziano granso (granchio) e seola (cipolla). E’ un crostaceo ed è la qualità di granchio più grossa per dimensioni oltre ad essere una delle più prelibate al pari dell’aragosta.La granseola è uno dei crostacei più apprezzati in cucina soprattutto per il suo sapore delicato e il suo caratteristico profumo di mare: il periodo migliore per il consumo è quello invernale quando le carni della femmina risultano essere più piene e più prelibate. L'uso della Granseola in cucina risale all'epoca dei romani, generalmente viene bollita intera ,, per poi gustarne la polpa, Ma rimane una pietanza prelibata anche cotta con salse o verdure.

A volte viene confusa con il "ragno Fellone" altro granchio di dimensioni ridotte e meno suggestivo per forma e colore.

Post in evidenza
Post recenti