Tonno alla Pantesca


Pantelleria è un'isola particolare. Durante la seconda guerra mondiale fu considerata la grande portaerei italiana, infatti lì facevano scalo gli aerei del nostro esercito durante le loro escursioni belliche, un ponte ideale tra l'Italia e l'Africa. Un ponte non solo geografico ma anche culturale, cultura che si esprime anche nel comparto agroalimentare. La sua tradizione gastronomica è prevalentemente contadina e non marinara, qui si coltivano prestigiosi vigneti, ma anche i meravigliosi capperi Igp. Questi bottoni floreali sono l'ingrediente principale di molti piatti della cucina isolana, esempio tipico è la famosa insalata pantesca, dove aromi e profumi di erbe aromatiche si sposano perfettamente con gli ortaggi dei campi isolani. Ovviamente essendo isola, Pantelleria non può ignorare la presenza di pesce in alcuni piatti della sua tradizione, e la ricetta che qui propongo ne è esempio. In questo piatto ritroviamo quasi tutti gli ingredienti della famosa insalata, dove però il tonno sostituisce la patata e gli ingredienti vengono cotti tutti assieme.

La ricetta


Ingredienti per quattro

600 gr. di filetto di tonno

600 gr. di pomodorini pachino, se preferite può andar bene anche della polpa

150 gr di olive

20 gr. di origano secco

50 gr. di capperi di Pantelleria

1/2 cipolla

1 spicchio di aglio

un rametto di origano fresco

otto cucchiai di olio extra vergine di oliva

pepe se piace


Procedimento

in un tegame versate sei cucchiai di olio e fatevi soffriggere l'aglio e la cipolla, appena dorati estraete l'aglio e versate il pomodoro, lasciate andare a fuoco lento e aggiungete le olive e l'origano secco. In un'altra padella versate il resto dell'olio, non appena caldo scottate da entrambi i lati i filetti di tonno. Dopo cinque minuti che il pomodoro cuoce versate il tonno e i capperi appena sciacquati dal sale, non servirà aggiungere sale, è sufficiente la sapidità rilasciata dai capperi, continuate la cottura per altri due minuti. E' importante che il tonno non cuocia troppo, risulterebbe secco e stoppaccioso. A fine cottura guarnite con un rametto di origano fresco e se volete con una macinata di pepe.


Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca