Pioggia di premi per i vini di Claudio Quarta



Pioggia di riconoscimenti per i vini prodotti dal salentino Claudio Quarta Vignaiolo, un produttore appassionato che ha molto a cuore la sostenibilità: Guida Berebene 2017 del Gambero Rosso, Il Golosario, Merano Wine Award e Guida al Buongusto di Puglia e Basilicata.

È il Moros, il Salice Salentino Dop Riserva prodotto a Guagnano, a tenere alta la bandiera di casa Quarta, arricchendo il suo personale palmares: dopo i 90 punti di Wine Spectator e The Wine Adovacate infatti è tra i 100 vini migliori d’Italia della guida Il Golosario di Paolo Massobrio e Marco Gatti. La premiazione, il 6 novembre prossimo durante la rassegna Golosaria di Milano.

Ancora al Moros, è stato assegnato il bollino di Eccellenza “The Wine Hunter” 2016 del“Merano Wine Award”. Dal 5 al 7 novembre, durante il Merano Wine Fest, saranno conferiti i diplomi di eccellenza anche al “Greco Di Tufo Claudio Quarta DOCG 2014” e al “Suavemente 2015” prodotti entrambi a cantina Sanpaolo, in Irpinia. Si aggiudicano la categoria “New Entries” l’Anima di Negroamaro 2013 e l’Anima di Primitivo 2014, prodotti entrambi nella struttura tarantina di Tenute Eméra.


Coppia di Oscar nell’edizione 2017 del Berebene, la pubblicazione di Gambero Rosso che valorizza le etichette di maggior consumo e con il migliore rapporto qualità/prezzo: si tratta dei pluripremiati SUD del SUD 2014 e Beneventano Falanghina 2015. La presentazione della guida Berebene Gambero Rosso avverrà il 13 novembre 2016 a Torino in occasione del “Gourmet” di Torino.

Infine, Amure, il Puglia Bianco IGP, blend di Fiano (93%) e Manzoni bianco, prodotto a Tenute Emèra è stato segnalato nella Guida al Buongusto di Puglia e Basilicata della Gazzetta del Mezzogiorno, curata dalla giornalista Antonella Millarte.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca