Il Barolo di Monchiero


Il Barolo Rocche di Castiglione dei Fratelli Monchiero

Il Barolo è sicuramente uno dei grandi vini rossi italiani, uno tra i più conosciuti al mondo.

La zona in cui si produce comprende i territori dei comuni di Barolo, Castiglione Falletto e Serralunga d'Alba, parte dei territori dei comuni di La Morra, Monforte d'Alba, Roddi, Verduno, Cherasco, Diano d'Alba, Novello e Grinzane Cavour in provincia di Cuneo in Piemonte.

Il disciplinare prevede che si produca esclusivamente con il vitigno Nebbiolo e che debba invecchiare per almeno 38 mesi, di cui almeno 18 in legno. E' dagli anni '50 del secolo scorso che la famiglia Monchiero coltiva uve in questi territori.

Dell'azienda fanno parte vari vigneti distribuiti fra i vari territori del Barolo, da questi provengono le uve con cui la famiglia produce 4 tipologie diverse di Barolo, un Arneis delle Langhe, una Barbera d'Asti e un Nebbiolo delle Langhe, oltre ad altri vini che non abbiamo provato nella degustazione organizzata presso il ristorante Al Ceppo di Roma, in cui sono stati abbinati dei piatti ad hoc.

Per il vento benvenuto è stato proposto l'Arneis delle Langhe abbinato ad una frittura italiana classica leggera e gustosa. L'Arneis si presenta come un bianco secco e profumato, con intenso spore di frutta, al naso restituisce delicati odori di mela, offe freschezza e una buona gradazione alcolica che lo rende perfetto come aperitivo.


Il flan di Castelmagno con radicchio tardivo del ristorante Al Ceppo

Il percorso è proseguito con una introduzione al pasto composta da un flan di Castelmagno con radicchio tardivo capace di essere un'ottima introduzione. Al flan sono stati abbinati la Barbera e il Nebbiolo. La Barbera è ben equilibrato, le cui caratteristiche lo rendono adatto a un lungo invecchiamento. Di colore rosso granato, al naso si presenta di profumo intenso, sapore asciutto e di buona persistenza. Il Nebbiolo viene vinificato secondo tradizione e invecchiato in botti di rovere al massimo per 18 mesi. Il nettare matura successivamente in bottiglia. Si presenta di colore rosso granato molto vivo con lievi sfumature di arancio, profumi intensi e fragranti che ricordano i frutti rossi, al palato suggerisce un retrogusto tendente al dolce ma di spiccata personalità.

I Barolo dell'azienda sono stati abbinati con un primo e un secondo: tortelli ripieni di cinghiale su crema di parmigiano e guancia di manzo brasata su una crema di cavolfiore e nocciole d'Alba. Due piatti davvero notevoli giusti per esaltare le caratteristiche del Barolo. I vini presentati in degustazione provengono ciascuno da un diverso vigneto; il terroir di ciascuna vigna permette al vino di assumere quelle sottili sfumature tipiche dell'esposizione e della composizione del terreno, offrendo al produttore di dimostrare la propria abilità a la propria cultura enologica.

Il primo Barolo offerto alla degustazione è stato Rocche di Castiglione; un vigneto di poco meno di 1 ettaro che si estende intorno alla Cantina Monchiero. dalle uve si produce un vino di alta qualità, una terra ricca di sabbie giallo-rossastre alternate a marne grigie di età elveziano-tortoniana, con molti minerali lasciati da acque tiepide e di sedimentazione marina di milioni di anni fa. Dona un vino elegante e di struttura un vino elegante dal bouquet raffinato, perfetto già dopo i tre anni di invecchiamento in botti di rovere.

Il Barolo Roere di Santa Maria prodotto con le uve delle uve del vigneto ubicato In località Ciocchini, a La Morra, un terreno formato da sabbie giallo-rossastre alternate a marne grigie di età elveziano - tortoniana. Dona un vino corposo e di carattere un vino equilibrato, dalla buona struttura aromatica. Un invecchiamento di tre anni in botti di Rovere per un Barolo vivo e molto bevibile. Un escursus tra i vini di una azienda familiare, che di circa settanta anni produce vini con passione e dedizione, dove le giovani generazioni vanno orgogliosamente a continuare il lavoro delle precedenti. Producendo vini che ben rappresentano l'enologia italiana anche all'estero.


I grandi piemontesi Monchiero






Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca