top of page

24 Novembre, Thanksgiving Day: ecco il tacchino “SALVA-BOLLETTA”



Tutti intorno a un tavolo, seduti in famiglia, rigorosamente a casa (e non al ristorante), pronti a ringraziare a turno per quanto avuto durante l'anno, come fecero i padri pellegrini a Plymouth nel 1621: il 24 novembre torna il Thanksgiving Day o “Giorno del Ringraziamento”, festa per eccellenza a stelle e strisce che apre la stagione del Natale.


Importato dalla tradizione americana, oggi il Ringraziamento è realtà anche in Italia dove si festeggia al pari di altre ricorrenze come Halloween e il Black Friday.

Il tacchino è sempre più una passione anche italiana: dopo il pollo, è la seconda carne bianca più consumata nelle rilevazioni di Unaitalia, l’Associazione che rappresenta oltre il 90% della produzione avicola nazionale. Nel 2021 il consumo pro-capite è stato di 4,17 kg.

Tuttavia, non mancano le preoccupazioni legate all’inflazione e all'aumento del costo dell'energia con molti acquirenti che anticipano di essere già alla ricerca di offerte e prodotti in promozione.


Per chi vuole festeggiare in Italia, arriva una ricetta che unisce anima e ingredienti statunitensi con la tradizione italiana all’insegna del risparmio energetico.

Per l’occasione lo chef Max Mariola, insieme alla community social di “Viva il pollo”, propone un tacchino farcito a prova di bolletta che richiede una sola ora di cottura in padella contro le sei ore tradizionali del forno, uno degli elettrodomestici più energivori, che per questa ricetta può arrivare a consumare fino a 6 kWh (per una media di 1 kWh a 180 gradi).

Un risparmio non indifferente se si pensa che un fornello a gas, a fuoco grande, consuma circa 3 kWh mentre quello ad induzione mediamente solo 1,2 kWh. A conti fatti, parliamo di un risparmio di circa 5 kW, non pochi visti i rincari dei costi energetici.


Max Mariola


Ingredienti per 4 persone

1 sovracoscio di tacchino disossato

Vino per sfumare

Burro

Ripieno:

2 salsicce macinate fine

2 fette di pane in cassetta

1 bicchiere di latte

1 uovo

100 gr di Castagne precotte

2 porri

Contorno:

2 Patate dolci

400 gr Zucca

Rosmarino

12 pz di Funghi cremini

400 gr Spinaci

Olio extravergine, Burro

sale e pepe qb



Procedimento:

In una casseruola stufate il porro con il burro e la salsiccia. Nel frattempo, ammollate il pane nel latte e unitelo, dopo averlo strizzato, con la salsiccia, il porro e le castagne tritate a coltello. Aggiungete al composto anche un uovo sbattuto.

Condite il sovracoscio di tacchino con sale e pepe e aggiungete la farcitura, arrotolate e chiudete con dello spago. Dopodiché, rosolate il rollè nella stessa casseruola usata precedente avendo cura di farlo cuocere bene su tutta la superficie con del burro e olio extravergine. Sfumate poi con del vino. Nel mentre, iniziate a preparare i contorni: lavate e tagliate la zucca, sbucciate le patate e tagliatele grossolanamente della stessa misura, i funghi invece vanno messi interi. Unire i contorni sminuzzati e pelati al rollè, condite con sale, pepe e rosmarino e fate cuocere per circa 1 ora con il coperchio chiuso. A parte, lessate un po’ di spinaci, da servire insieme al rollè e il contorno di verdure stufate.

Dopo circa 40 minuti di cottura levate il coperchio e fate restringere il sugo, qualora fosse troppo liquido lasciate asciugare a fiamma viva per 15/20 minuti. Et voilà: il vostro tacchino del Ringraziamento salva bolletta è pronto, buon Thanksgiving day!

Post in evidenza
Post recenti