• di Marco Rossetti

Cusumano: il racconto del vino siciliano al Dillà di Roma


Il binomio vino ristorazione è strettamente legato, molti consumatori conoscono vini e produttori assaggiandoli appunto nei ristoranti, questi sono veicolo di diffusione importante per il mondo enologico; sommelier e ristoratori suggeriscono abbinamenti o etichette; suggerimenti da cui il consumatore prenderà spunto per i suoi acquisti futuri. Quindi quale occasione migliore. per raccontare il vino e il suo territorio se non una degustazione organizzata in un ristorante. Il ristorante Dillà di Roma, in via Mario de' Fiori, ha ospitato una degustazione di vini Cusumano, una serata all'insegna del vino di qualità siciliano. Un percorso attraverso la tradizione della cucina siciliana, dove le tappe sono state sottolineate da calici dei vini dell'azienda Cusumano.

Dillà è un ristorante friendly, con l'intento, riuscito, di rendere all'avventore la sensazione di trovarsi in una taverna romana di altri tempi; dove l'arredo, composto quasi completamente da materiale di recupero, si intona magnificamente con la cordialità dell'accoglienza, una atmosfera che mette a proprio agio l'ospite, che entrando si trova subito difronte al bancone di legno antico, che si raccorda con il resto dell'arredamento tutto in legno, tra gli elementi di spicco due colonne marmoree romane che arricchiscono le sensazioni di piacevolezza dell'ambiente. La cucina possiamo definirla contemporanea legata a quella della tradizione mediterranea, dove qualità dei prodotti e la stagionalità del menu rappresentano il must di Andre Misseri chef che sapientemente interpreta i classici in modo leggero e gustoso. Nell'aperitivo della serata dedicata ai vini Cusumano, si è espresso nell'interpretazione dei classici cibi da strada siciliani: cous-cous, arancini, panelle, focaccia siciliana e il superbo cannolo salato ai pistacchi. Una versione salata del più classico dolce dell'isola; un cannolo di pasta friabile incontaminata dall'olio di frittura; un ripieni di ricotta saporita arricchito dalla croccantezza dei pistacchi di Bronte.

La parmigiana di spada affumicato

La cena è proseguita con una tartare di tonno ai profumi mediterranei, una parmigiana di spada affumicato piatto insolito che ha davvero conquistato i commensali, deliziando il palato con una armonia di sfumature di sapori, dove lo spada raccolto al centro della parmigiana sprigionava gli aromi dell'affumicatura. I primi sono stati due: sedanini alla norma e spaghettoni con broccoli arriminati, cioè mescolati in tegame con acciughe, uva passa e olio. Piatto espressione del gusto siciliano nato probabilmente da influenze arabe. Si è poi proseguito con Tonno Rosso scottato e per finire Bianco mangiare.


I sedanini alla Norma


I vini sono stati raccontati da Diego Cusumano, titolare dell'azienda assieme al fratello Alberto. Il verbo raccontare è proprio quello che fa al caso quando a parlare del suo vino è Diego; perfetto affabulatore che sa utilizzare nel suo racconto piccole spennellate di lingua siciliana a sottolinerela territorialità sua e dei suoi vini. I vini Cusumano sono espressione del territorio ed ogni vino presentato rappresenta una zona della quale è espressione.

Il primo vino presentato è stato Alta Mora Etna Bianco DOC 100% Carricante, dal profumo floreale e fruttato, dal gusto fresco, deciso, netto.

Cubia Tenuta Ficuzza Sicilia DOC 100% Insollia un vino fresco, dinamico, profondo, caratterizzato da una certa acidità e da un finale di impeccabile pulizia.

Jalè Tenuta Ficuzza Sicilia DOC 100% Chardonnay ricco, morbido, particolarmente lungo e vibrante.

Alta Mora Etna Rosso DOC 100% Nerello Mascalese, due versioni una realizzata con uve raccolte da vari poderi in aree diverse distribuite sulle pendici del vulcano; l'altra realizzata con uve raccolte esclusivamente al Feudo di Mezzo, tenuta che si trava ad una altezza slm di 650 mt.

Tutti i vini sono espressione del territorio ma anche della passione della tradizione e del Sapere della famiglia Cosumano, che porta la grande qualità sulle tavole di tutto il mondo.


Spaghettoni con broccoli arriminati

Tonno Rosso scottato

Il Biancomangiare

Alta Mora Etna Rosso DOC 100% Nerello Mascalese

Alta Mora Etna Bianco DOC 100% Carricante...con mitiche panelle

Il cuoco Andrea Misseri

Diego Cusumano, produttore del vino della serata e grande affabulatore

Post in evidenza
Post recenti