• di Marco Rossetti

Spaghetti alla Pescatora di Calabria


Per questa ricetta mi sono ispirato alla storia di Petruzzo, un giovane pescatore di Bagnara che intorno agli anni cinquanta del secolo scorso ha vissuto una vicenda avventurosa.


Per essere pescatori non esiste una scuola, il mestiere si impara a bordo. All'epoca dei fatti i ragazzi già a dodici o tredici anni si imbarcavano e svolgevano funzioni di mozzi, ma qualcuno già a quell'età si dimostrava capace di governare un piccolo gozzo. Petruzzo era tra questi, infatti non solo era a bordo dei grandi pescherecci ma a volte pescava con il piccolo gozzo di famiglia. Fu proprio in una di queste occasioni che catturò uno squalo che infestava la zona, togliendo alla flotta buona parte del pescato, catturato il vorace nemico, lo trascinò sino a terra, qui il giovane venne festeggiato con applausi ed abbracci, tanto che tutta la cittadina volle organizzare una festa che sfociò in una grande mangiata di pasta con il pesce.


Ingredienti per quattro per gli Spaghetti alla Pescatora di Calabria


360 g di spaghetti

200 g di polpetti

30 vongole

20 cozze

250 g di gamberi sgusciati

4 filetti di triglia

1 spicchio di aglio

1 peperoncino

2 cucchiai di olio evo

1/2 bicchiere di vino

1 peperone crusco

10 foglie di basilico



Preparazione per gli Spaghetti alla Pescatora di Calabria



Tagliare a pezzetti il polpo, come pure i filetti di triglia. Soffriggere nell'olio aglio e peperoncino, aggiungere il polpo e la triglia, appena scottati inserire nella padella i frutti di mare, lasciar saltare il tutto a fuoco vivo, versare il vino e far sfumare l'alcol, dopo quattro minuti di cottura aggiungere i gamberi. dopo un paio di minuti scolare la pasta e versarla nel tegame, amalgamare bene il tutto, spengere il fuoco, mescolando aggiungere le foglie di basilico, versare nel piatto di portata e guarnire con pezzi di peperone crusco.


Post in evidenza
Post recenti