Frittura di paranza

April 9, 2019

 

 Non vi è dubbio  che il sistema di cottura, di qualsiasi cibo, più gustoso sia la frittura. Questo vale ancor di più quando si parla di pesce. Addirittura anche per popoli di cui si conosce la scarsa vocazione gourmet, come quello inglese, il piatto nazionale per eccellenza è il famoso fish and chips. In Italia sono due i tipi di frittura più proposti, parlando di pesce, il fritto di calamari e gamberi e quello di paranza. La frittura di paranza è composta prevalentemente da pesci di piccole dimensioni, per lo più merluzzi, soglioline, triglie e qualche gamberetto. Il piatto è piuttosto semplice da preparare, ma sempre molto gustoso, è sufficiente che si osservino alcune regole perchè il risultato sia quello desiderato, bisogna solo osservare pochi accorgimenti: olio adatto per la frittura, padella adatta, rispetto dei tempi, freschezza della materia prima e salare il cibo dopo la cottura.. Io per friggere preferisco l'olio di mais, ma ognuno può scegliere quello che vuole, purchè non sia un olio che rimanga troppo persistente. 

 

Ingredienti:

700 g. di pescato

300 g. di gamberetti

1,1/2 di olio per friggere

250 g.di farina "0"

1 pizzico di sale

 

Preparazione:

Portare a temperata l'olio, per sincerarsi della giusta temperatura lasciar cadere un pizzico di farina nella padella, se questa cadendo nell'olio frigge immediatamente si può inserire il pesce: Questo deve essere stato ben pulito e lavato, passato nella farina e immerso nell'olio. Una volta cotto , dopo circa cinque minuti, scolarlo e farlo asciugare su carta assorbente, Non appena asciutto salare e servire caldo. Un piccolo segreto perché sia sempre croccante è quello di spruzzare dell'acqua , poche gocce, nell'olio prima di scolare il pesce.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Pomodori al riso

May 27, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

May 27, 2020

May 20, 2020

Please reload

Archivio