• Drink- ricetta di Federico Tomasselli

Il Benedettino...profumi di Normandia


Un cocktail dal sapore rotondo, dotato di buona dolcezza e profondità, data dalla presenza del Bénédectine, un digestivo francese a base di spezie ed erbe. La storia di questo liquore è curiosa: ideato nel 1500 in Normandia nell'abbazia di Fécamp, era stato messo a punto da un monaco veneziano, Bernardo Vincelli. Ma durante la rivoluzione francese vennero svuotati conventi e monasteri, e così si interruppe la fabbricazione del prodotto. Una ricetta del Bénédectine fu "reinventata" da Alexandre Legrand, sulla base di un antico documento ritrovato. Il Bénédictine era costituito da 27 spezie orientali e molte piante locali come l'Angelica, l'Issopo, il Ginepro, la Mirra, lo Zafferano, il Macis, le foglie di Abeti, l'Aloe, l'Arnica, la Melissa, il Tè, il Timo, il Coriandolo, i Chiodo di garofano, il Limone, la Vaniglia, le scorze d'Arancia, il Miele e la Cannella.

Questo cocktail di Federico Tomasselli iene preparato con la tecnica dello "stir and strain" (mescolato e filtrato).

Ingredienti (per 4 persone): 200 ml di Martini Extra Dry 60 ml di Bénédectine 60 ml di bitter Campari 4 gocce di angostura bitter

Procedimento: Versare tutti gli ingredienti in un mixing glass (bicchiere da miscelazione dotato di un beccuccio per versare la bevanda, che non va shakerata) e servire in coppa decorando con zeste di limone.



Post in evidenza