Toscana, Siena e Buyfood



Zuppa di cavolo nero e Pecorino Toscano Dop del ristorante Particolare di Siena


La Toscana è fuor di dubbio una regione capace di promuovere le sue ricchezze; le città, i monumenti e tutta la produzione enogastronomica sono un vanto non solo di questo territorio ma di tutta l'Italia.

Le iniziative per avvicinare pubblico e stampa a tutti questi tesori si susseguono, tra queste una ci sembra di particolare interesse e valore: BuyFood Toscana, l’evento di Regione Toscana e Camera di Commercio di Firenze-PromoFirenze dedicato ai prodotti DOP, IGP e Agriqualità della regione, organizzato da Fondazione Sistema Toscana grazie alla collaborazione del Comune di Siena e al supporto di Assocamerestero e della Fondazione Qualivita.

L'evento si avvale della sinergia di Vetrina Toscana, il progetto di Regione Toscana e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio toscano. L'iniziativa si è sviluppata su diversi livelli, un contatto diretto tra venditori e compratori: dal 28 settembre al 2 ottobre si sono svolti online, su piattaforma informatica dedicata, gli incontri business riservati tra 45 imprese toscane selezionate da Regione Toscana con apposito avviso pubblico e 38 buyers internazionali accuratamente selezionati da PromoFirenze.

Questi i Paesi di provenienza dei buyer: Usa, Canada, Russia, Giappone, Israele, Sud Corea, Belgio, Francia, Germania, UK, Spagna, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Svezia e Svizzera.

Quest'anno come sede di BuyFood è stata scelta Siena, una delle perle più preziose del diadema Toscana, dove si sono svolti due show cooking in steaming dedicati principalmente ala stampa estera e nazionale, dove due cuochi di eccezione: Silvia Baracchi e Stefano Pinciaroli hanno messo in risalto l'utilizzo in cucina dei prodotti agroalimentari della Toscana,

grazie anche alla collaborazione di Vetrina Toscana. Cinque le categorie di prodotti che le imprese produttrici porteranno a BuyFood Toscana 2020: “formaggi, latte e derivati”, rappresentati dal Pecorino delle Balze Volterrane DOP e dal Pecorino Toscano DOP; “olio extra vergine d’oliva”, che avrà per alfieri l’Olio extravergine di oliva Chianti Classico DOP, l’Olio extravergine di oliva Seggiano DOP, l’Olio


extravergine di oliva terre di Siena DOP e l’Olio extravergine di oliva Toscano IGP; “pani, dolci e farine”, con i Cantucci Toscani IGP, il Pane Toscano DOP, il Panforte di Siena IGP e i Ricciarelli di Siena IGP, a cui si aggiungono la pasta fresca ripiena e, per l’Agriqualità, la pasta secca; “prodotti vegetali”, rappresentati dal Marrone del Mugello IGP e l’orzo tostato Agriqualità; “salumi e carni fresche”, presenti in forze con Cinta Senese DOP, Finocchiona IGP, Lardo di Colonnata IGP, Mortadella di Prato, Prosciutto Toscano DOP, Salamini Italiani alla Cacciatora DOP e Vitellone bianco dell' Appennino Centrale IGP.

BuyFood ha organizzato per la stampa nazionale un tour educational alla scoperta dei prodotti DOP e IGP toscani: Pecorino Toscano DOP, salumi e prosciutti della Cinta Senese DOP e del Prosciutto Toscano DOP dell'azienda Salcis di Monteriggioni e gli allevamenti della Fattoria San Michele a Torri ; i dolci tipici senesi come Ricciarelli di Siena IGP, il primo dolce italiano tutelato per l’Italia, e Panforte di Siena IGP dell'Azienda La Fabbrica del Panforte Infine gli Olii Extra vergine di oliva Chianti Classico DOP e Toscano IGP.


I Ricciarelli de La Fabbrica del Panforte di Fausto Leoncini


Imperdibile- e non solo per chi scrive- la visita al Duomo di Siena, dove sono aperti al pubblico occasionalmente i pavimenti preziosamente intarsiati, gli affreschi del Buon governo di Lorenzetti e la meravigliosa Maestà di Simone Martini nel Palazzo pubblico.

Non sono mancati pregevoli assaggi della cucina toscana di due ristoranti senesi di buon livello: primo Il ristorante Particolare, che tra l'altro ha fatto degustare una ottima zuppa di cavolo nero con fonduta di pecorino toscano, l'altro piatto memorabile i classici pici ma conditi con ragu di coniglio, un piatto raffinato e succulento proposto dall'osteria Trombicchi, entrambi i ristoranti di Siena. Per non parlare dei morbidi Ricciarelli de La Fabbrica del Panforte...

Dato il successo di BuyFood 2020 l'augurio è quello che anche negli anni a venire si possa godere della grande opportunità di approfondire la conoscenza dei meravigliosi prodotti alimentari della Toscana, della bellezza della sua terra e dei suoi monumenti.



Veri salumi toscani...irresistibili con il pane sciocco



La zuppa di Pane Toscano Dop con crema di Pecorino di Stefano Pinciaroli







Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.

© 2016 by Claudio Lavacca