top of page

IMPACT FOOD, la nuova cucina a impatto zero


Scialatielli al "ragù" Redefine


Aperta circa un anno fa a Roma, nel quartiere Parioli, la steakhouse sostenibile Impact food si ripresenta dopo un accurato restyling e con qualche novità nella carta, sempre attenta nella scelta dei prodotti esclusivamente plant based. E lancia la “Settimana della chiarezza alimentare” con uno speciale menu degustazione. Perché se nel progetto Impact risuona ancora forte la necessità di riconnettersi con un nutrimento che faccia bene a noi e anche all’ambiente, al contempo è evidente la necessità di capire meglio che cosa mettiamo nei nostri piatti.


Negli ultimi mesi la discussione riguardo le “carni coltivate” ha acceso il dibattito e posto l’attenzione sul settore in cui opera e lavora Impact ovvero quello dei cibi a basso impatto ambientale, spesso identificati come “cibi del futuro”. Proprio per questo motivo Impact food ha voluto organizzare un evento dedicato alla clientela che sgombrasse il campo da fraintendimenti spiegando l’attuale situazione in Italia.


L'interno dei sorprendenti nuggets


Nasce così “CARNE-NON-CARNE, LA SETTIMANA DELLA CHIAREZZA ALIMENTARE”. Attualmente il mercato della “carne non carne”, o come usa definirla Impact “l’evoluzione della carne”, risulta in crescita esponenziale proprio perché aumenta la consapevolezza del consumatore finale che vorrebbe definirsi ‘sostenibile’. “E’ una questione di scelte orientate alla tutela del Pianeta. Oggi più che mai abbiamo la percezione tangibile di come questa nuova era geologica sia nelle nostre mani e di come ognuno di noi possa fare la differenza”, evidenzia Alessandro Thellung – tra i soci fondatori di Impact food – “Proprio per questo uno dei risultati che ci prefiggiamo è quello di dare percezione di quanto ogni singola azione, in questo caso mangiare determinate tipologie di prodotti, possa quotidianamente impattare positivamente sull’ambiente e creare sostenibilità circolare”.


Gnocchetti cascio e pepe


Durante l’evento dedicato alla carne-non-carne, dal 5 al 10 marzo, il personale di Impact food - anche attraverso la distribuzione di un flyer informativo - potrà approfondire il tema della carne prodotta da proteine vegetali e i suoi ingredienti; a tale proposito proporrà anche un menu degustazione di piatti a partire dall’antipasto con Nuggets, Crispy Tender, Creamy Bomb e No-zzarella; Scialatielli al ragù Redefine o Gnocchetti cascio e pepe come primo piatto; un assaggio di Tagliata e una Ribs di secondo e, per finire, il Tiramisù vegetale. Il costo del menu degustazione è di 35€ (bevande escluse).


Alcune proposte sono veramente eccellenti, assecondando il gusto tradizionale italico, come gli scialatielli con "ragù" e gli gnocchetti "cascio e pepe", che restituiscono in pieno il sapore del pecorino; sorprendenti per delicatezza i nuggets, accompagnati da patate con buccia fritte alla perfezione. La Ribs è molto saporita e tenera. Altre proposte ancora hanno bisogno di un rodaggio più lungo: parlo ad esempio della No-zzarella e della Tagliata. Ma siamo sicuri che l'impegno profuso da Impact Food presto porterà anche queste vivande al livello delle altre proposte assaggiate.

La sala del ristorante gode di un'illuminazione perfetta, cosa rara al giorno d'oggi.


Tagliata e ribs


Le luci soffuse della sala


Il concept del ristorante...a vista

Comments


Post in evidenza
Post recenti
Archivio