top of page

Ravioli in crema di pecorino, funghi e zafferano



di Marco Rossetti


Ecco una ricetta molto sostanziosa, ideale per la stagione fredda, e profumata allo zafferano


Ingredienti per 4 persone per i Ravioli in crema di pecorino, funghi e zafferano


Per la sfoglia:

400 g di farina

5 uova

un filo d'olio

sale


Per il ripieno:

200 g di ricotta

100 g. di parmigiano reggiano

1 uovo

sale pepe


Per la salsa

400 g. di crema di latte fresca

100 g. di pecorino romano grattugiato

200 grammi di funghi champignon, o chiodini, già puliti

olio evo q.b.

zafferano in pistilli, o in alternativa una bustina di zafferano


Procedimento per i Ravioli in crema di pecorino, funghi e zafferano

Impastare 5 uova con la farina, aggiungendo una presa di sale e il filo d'olio. Raggiunta la consistenza desiderata lasciar riposare l'impasto almeno 1 ora coperto.

Nel frattempo in una ciotola amalgamare la ricotta con l'uovo, il parmigiano grattugiato, il sale e il pepe. Il composto deve essere morbido ma compatto.

Realizzare una sfoglia sottile con il mattarello, tagliare dei quadrati con un lato di circa 4/5 cm.

Porre il ripieno al centro di ogni quadrato, poi procedere a sigillare formando prima un triangolo, poi congiungendo i due lati. Trattandosi di tortelli grandi non è molto complicato.

Mettere da parte.

Intanto in un tegamino versare la crema di latte; non appena si scalda ( ma non deve bollire) versare a pioggia il pecorino e mescolare in modo che si sciolga. A fine cottura insaporire con lo zafferano, mescolare e spegnere.

A parte tagliare i funghi già puliti ( si ridurranno molto in cottura) in piccoli pezzi e cuocerli brevemente in una padellino con olio e poco sale.

Scolare i funghi e versarli nella salsa al pecorino, che non va salata perché il pecorino romano è molto sapido.

Cuocere i tortelli in acqua bollente salata per max 2 minuti ( il tempo di cuocere la sfoglia sottile e l'uovo), scolarli e versati in un'insalatiera, condirli subito con la salsa funghi e zafferano scaldata all'ultimo momento. Servire quanto prima.

Comments


Post in evidenza
Post recenti
Archivio