Sicilia sul Tevere!


Si presenta, con una vista molto romantica su Ponte Milvio, come un ristorante temporaneo, che chiuderà a fine settembre. Ma Siculo, creazione di Paolo Calò e Baldo Milotta ( tutti e due patron del ristorante Scialo a Palermo) con questo locale hanno gettato un ponte immaginario per uno spazio più stabile... che proponga i classici della cucina siciliana in versione più moderna. Ieri sera abbiamo assaggiato, dal primo al dolce, i piatti che costituiscono un must della cucina dell'isola, a cominciare dagli antipasti....Poteva mancare l'arancino? E difatti è stato presentato, in versione mignon sia bianco che rosso, insieme ad una delicata crocchetta di patate in cartoccio. Il tutto accompagnato dalla caponatina di melanzane.

Ma il pezzo forte è arrivato con il primo: il piatto presenta la versione monoporzione del timballo di anelletti, golosa e croccante al punto giusto e una variazione della pasta con le sarde passata al forno, meno sugosa del previsto..

Un altro boccone goloso è costituito dall'involtino panato di pescespada con contorno di patate, tenero e saporito.

E per finire una trionfale presentazione di cannoli siciliani.

Il menu completo presenta le tradizionali ricette di pesce come il pescespada alla ghiotta e il tonno in agrodolce ( metodo di cottura e marinatura molto praticato in Sicilia) e le sontuose busiate al pesto trapanese, che rappresentano da sole la summa della cucina siciliana: si tratta di una pasta fresca acqua e farina, il cui nome deriva da "bus" nome della canna di giunco utilizzata per arrotolare la pasta. Il pesto trapanese è composto da pomodori, basilico e mandorle...è il gioco è fatto.

Ma tanti altri piatti sono in carta: arrosto panato alla palermitana, involtini di carne i gamberi di Mazara del Vallo, salumi e formaggi dell'isola, e vini come il fresco Grillo e il potente Nero D'Avola, per non parlare di pane e panelle e sfincione, cibi di strada e creazioni gastronomiche tra le più buone del mondo... e dei dolci: cassate, cremolose, i succitati cannoli eil gelo di melone, una rarità.

Per finire in bellezza, si può ascoltare musica dal vivo, prendere un aperitivo al coktail bar e approfittare per curiosare tra i prodotti tipici in vendita, creati da Calò e Bilotta, e che portano lo stesso nome del ristorante palermitano, Scialo.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca