• di Marco Rossetti

Polpetti murati



di Marco Rossetti


Per chi frequenta poco la Sicilia il nome di questa ricetta può sembrare strano, in effetti il termine murati si riferisce solamente all'esecuzione della ricetta: infatti la cottura avviene in un tegame chiuso da un coperchio, per questo murati.

I polipetti sono ingrediente frequente nelle ricette dell'isola, specialmente in estate quando la pesca di questo invertebrato è più ricca. Questa ricetta è diffusa un poco in tutte le provincie, si presta ad essere servita sia come secondo piatto o come antipasto, magari su una bruschetta. Ma la salsa che rimane nel tegame è anche un ottimo condimento per un primo piatto. In questa ricetta il sapore dei polipetti rimane integro, infatti la cottura a tegame coperto durante tutte le fasi, permette che ill pesce conservi tutte le sue caratteristiche organolettiche.


Ingredienti per quattro per i Polpetti murati

1 kg di polipetti

259 gr di passata di pomodoro

250 g di pomodori da sugo

1 cipolla rossa

1 cucchiaio di concentrato di pomodoro

1 spicchio d'aglio

alloro

olio EV

vino bianco

sale

pepe

foglie di alloro

peperoncino


Preparazione per i Polpetti murati


Nel tegame capace, far imbiondire la cipolla, l'aglio e il peperoncino nell'olio, la cipolla fatta a fettine sottili. Versare i polpetti nell'intingolo e aggiungere anche una foglia di alloro, coprire il tegame e lasciar rosolare il pesce. Sfumare il tutto con il vino. Tagliare a dadini i pomodori da sugo e unirli alla passata, aggiungere il tutto al pesce nel tegame. A tegame coperto lasciar cuocere per circa trenta minuti a fuoco moderato. A cottura ultimata servire spolverando di pepe, aggiustando di sale e guarnendo con foglie di alloro-

Post in evidenza
Post recenti