Bentornata primavera ( anche se con la pioggia)

 

 

 

 "Ho studiato e lavorato come Graphic Designer nella mia amata città di Roma fin quando non mi sono trasferita a Londra dove ho cominciato a lavorare come cuoca al St. John Restaurant di Fergus Henderson. 15 anni, vari ristoranti, una catering company e un figlio più tardi, ho deciso di prendere un master in Design e tornare alla mia professione originale.
Ora alterno, combino e confondo Graphic Design e cibo, decorando torte e biscotti".
Sono su Flickr www.flickr.com/photos/adrianarosati/
e su Instagram @adriana.rosati

 

 

Il fruitcake è un dolce antico della tradizione nord europea, parente dei nostri panpepati e simili, usato per celebrazioni come matrimoni, battesimi, Natale, Pasqua. Pieno zeppo di frutta secca, rappresenta, in paesi poveri di delizie fresche, ricchezza, prosperità e abbondanza.
Ogni famiglia ha la propria ricetta del cuore. Questa è una versione leggera, senza prodotti da guscio e senza zuccheri scuri che lo rendono un po’ troppo ricco nel sapore per il gusto moderno. Si prepara con molto anticipo e si “nutre” con alcool e amore.

 

Ingredienti:
200 ml di tè Earl Grey, caldo
3 cucchiai di whisky 
3 cucchiai di marmellata di arance (marmelade)
700 gr di frutta secca mista a pezzetti (vari tipi di uvetta sultanina, albicocche, fichi, ecc)
100 gr di scorzette di agrumi canditi misti di ottima qualità
100 gr di ciliege candite
La scorza grattugiata di un limome e di un’arancia
225 gr burro
225 gr di zucchero
1/2 bustina d lievito
4 uova, sbattute
225 gr di farina 00
1 cucchiaino di spezie miste in polvere (una miscela di zenzero, cardamomo, chiodi di garofano e noce moscata)
1 cucchiaino di cannella in polvere

Per “nutrire”:
2 cucchiaini di zucchero
50 ml di tè Earl Grey, caldo
1 cucchiaio di whisky (o succo d’arancia)

 

Esecuzione:
In una zuppiera capace versate il tè caldo, whisky e la marmellata e fate sciogliere bene. Aggiungete tutta la frutta secca, mischiare, coprire con la pellicola e lasciate una notte a macerare.
Il giorno dopo pre-riscaldate il forno a 140C e imburrate una teglia di 20 cm di diametro con i bordi alti e foderatela di carta da forno. 
Con le fruste elettriche montate il burro con lo zucchero fin quando ben spumoso. Aggiungere le uova un po’ per volta facendo assorbire bene tra un’aggiunta e l’altra.
A questo punto aggiungete la farina, il lievito, le spezie, la scorzetta grattata e infine le frutta macerata e l’eventuale liquido rimasto.
Versate nella teglia, livellate il composto con il dorso del cucchiaio e infornate. Cuocetelo per 1 ora e mezza, poi abbassate la temperatura a 120 e continuate per un’altra ora o fin quando uno stecco inserito nel centro esca asciutto.
Fate raffreddare il fruitcake nello stampo su una gratella e mentre ancora caldo bucatelo con uno stecchhino e versate la bagna uniformemente.
Una volta freddo si può conservare fino ad un mese in un contenitore ben chiuso o nella pellicola e “nutrirlo” ogni tanto con la stessa bagna, o whisky (per una versione più adulta) o succo d’arancia (per una versione adatta ai bambini).

Prima di usarlo decoratelo secondo le vostre capacità. Potete ricoprirlo di pasta di zucchero e decorare con fiori e foglie di zucchero o se siete meno esperti potete ritagliare con un grande tagliapasta smerlato un cerchio di pasta di zucchero o marzapane, porlo sul fruitcake (fissandolo con un po’ di marmellata diluita) e decorare con una ghirlanda di fiori freschi o di erbe aromatiche come rosmarino, timo e alloro.

 

 


 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Crespelle ai carciofi

November 14, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

November 14, 2019

November 12, 2019

November 8, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© 2016 by Claudio Lavacca