Giuda Ballerino sui tetti di Roma

June 2, 2016

 

È un numero fortunato, il 17, per lo chef Andrea Fusco: dopo 17 anni di avventura indipendente, accompagnato dalla moglie Mariana, il 17 aprile 2015 ha aperto un nuovo capitolo della sua vita, trasferendo cuore, cucina e stella in pieno centro a Roma, nei 17 tavoli di uno dei più affascinanti hotel della capitale, l’Hotel Bernini Bristol di Roma (del Gruppo Sina Hotels), proprietà di Bernabò Bocca e Matilde Salvo Bocca.

L’incontro tra lo chef e gli imprenditori avviene quest’anno e fa subito scintille: si crea immediatamente un grande feeling, si accende l’entusiasmo. In pochissimo tempo si trova un accordo che è fatto di desiderio di crescita e di cambiamento, di voglia, per tutti, di conquistare nuovi traguardi.

 

COME È ARRIVATO IL GIUDA BALLERINO! TRA LE STELLE

 

“Ciò che dà sale alla vita – dice Andrea – è avere sempre nuove sfide con cui misurarmi, nuovi obiettivi a cui tendere. Così, quando ho incontrato Bernabò e Matilde Bocca e la loro grande forza sia umana che imprenditoriale, il progetto di trasferire il Giuda Ballerino! al centro di Roma, sotto la luce accecante dei riflettori della movida romana, mi è sembrata la cosa più naturale del mondo e non ho potuto resistere. È bellissimo portare il mio stile di cucina e di vita in un luogo affascinante come il Roof Restaurant dell’Hotel Bernini Bristol, casa romana di re, imprenditori, jet set internazionale e, soprattutto, espressione di una tradizione di accoglienza sempre d’eccellenza. Questa avventura segna per me un nuovo inizio: il grande entusiasmo della proprietà nel sostenere un percorso di crescita enogastronomico e d’accoglienza mi ha dato nuova energia.”

 

L’ENTUSIASMO DI MATILDE E BERNABÒ BOCCA

 

Gli fanno eco Matilde e Bernabò Bocca: “Già da diverso tempo, sia io che mio fratello Bernabò, sentivamo l’esigenza di offrire ai nostri ospiti l’eccellenza gastronomica che fosse espressione nel piatto della meravigliosa terrazza su Roma del Roof Restaurant del nostro Hotel Bernini Bristol. Abbiamo sempre offerto grande qualità di prodotto ma per completare l’opera avevamo bisogno di aggiungere un nuovo membro alla squadra. Dopo una lunga ricerca di un compagno d’avventura di grande talento gastronomico, c’è stato l’incontro con Andrea Fusco. Da subito siamo entrati in sintonia, condividendo i valori da “mettere nel piatto”: qualità del prodotto, immagine fresca e accogliente, meraviglia da gustare in ogni sguardo sulla città. Crediamo fino in fondo a questo nostro progetto: unire la meraviglia della nostra vista alla meraviglia del gioco nel piatto. È una grande sfida e noi insieme ad Andrea Fusco, e al nostro team, la viviamo con entusiasmo!”.

 

 

 

PROPOSTA GASTRONOMICA

Fresche ispirazioni per Andrea, dunque, che propone un menu con nuove proposte, mantenendo i suoi piatti bandiera. Tra di essi, se si vuol iniziare a entrare nel mondo del Giuda Ballerino!, non si possono perdere le Ostriche in tempura con cotechino croccante e prugna caramellata alla malvasia, i Ravioli di Burrata, scampi, limone candito e colatura di alici di Cetara mentre tra i piatti nuovi lo chef segnala Fagottini verdi di coda e di cipolla di Tropea caramellata, foie gras e fichi secchi, l’Ombrina su fondo di Vitello con lamponi ghiacciati e tonnetto essiccato, Falsa Tartar di rapa rossa marinata al campari, con gelo di parmigiano e foglia d’ostrica e, come dessert, Tortino al caffè con crema inglese al limone e panna al caffè. “In questo periodo della mia vita – ci racconta lo chef - mi sto concentrando su nuove suggestioni fatte di spezie, di profumi anche un poco esotici ma, al tempo stesso, desidero recuperare sapori di tradizione”.

La proposta del ristorante viene così strutturata.

Il ristorante sarà aperto dal lunedì al sabato, con la possibilità di mangiare alla carta sia a pranzo che a cena ma con due formule diverse.

La sera si offrirà agli ospiti il menu completo mentre a pranzo la proposta, battezzata “Il Giuda Ballerino! A pranzo!”, conterrà dei piatti più veloci, preparati utilizzando grandi materie prime ma armonizzandosi di più al tempo limitato a disposizione.

Si potranno abbinare due piatti al costo di € 35,00 o tre piatti al costo di € 48,00.

La domenica il Giuda ballerino! proporrà sia a pranzo che a cena i piatti de “Il Giuda Ballerino! a pranzo!”.

 

 

 

AMBIENTE

Un vista veramente incomparabile che abbraccia tutta la città:il GIUDA BALLERINO! sbarca tra le nuvole!

La grafica la fa da padrone, gli eroi dei fumetti (grande passione di Andrea) sono sempre presenti a ricordarci che l’ironia, la passione e la volontà sono tutto nella vita: mai prendersi troppo sul serio ma credere nei propri obiettivi e andare avanti con impegno e allegria. Dylan Dog è il padrone di casa ma Mafalda, Valentina e Lupin III, Cattivik e Diabolik, Batman e i Fantastici 4 e molti altri ancora, ci accolgono su tavoli, sedie, arredi, pareti, quadri.

Il nero e il bianco danno profondità all’ambiente che accoglie la luce, facendola sua. Il nero delle sedute, le pareti affrescate, gli specchi, i quadri e le sculture grafiche sui tavoli si contrappongono al bianco dei pilastri, dei tavoli, del sole. La luce è, infatti, il tratto distintivo di questo luogo, posto tra il cielo di Roma e i suoi palazzi, le sue chiese e la sua storia: avvolgente e intensa di giorno quanto calda e accogliente di notte. I soffitti sono di vetro e sembra di toccare il cielo. Ogni particolare della mise en place è stato curato con grande attenzione. I bicchieri sono fabbricati da un artigiano veneziano del vetro e ogni pezzo è diverso dall’altro. I segnaposto sono chine di ferro di grandi dimensioni, appoggiate su tavoli ampi, dalle gambe simili a pilastri.


 

SINA FINE ITALIAN HOTELS & Hotel Bernini Bristol

SINA Fine Italian Hotels è stata fondata nel 1958 dal Conte Ernesto Bocca ed è presieduta da Bernabò Bocca e dalla sorella Matilde Salvo Bocca. Appartengono al gruppo SINA il Grand Hotel Villa Medici a Firenze, l’Hotel Bernini Bristol a Roma, Palazzo Sant’ Angelo sul Canal Grande a Venezia, l’Hotel De la Ville e l’hotel The Gray a Milano, il Brufani Palace nel centro di Perugia, il Palace Maria Luigia a Parma, l’Hotel Astor a Viareggio, il Relais Villa Matilde in provincia di Torino e il Centurion Palace a Venezia.

Lo storico Hotel Bernini Bristol di Roma, già punto di riferimento indiscutibile della grande hôtellerie capitolina, ha appena festeggiato il suo 140° anniversario.

 

 

 


 

Please reload

Post in evidenza

Coste di bietola gratinate

November 12, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

November 12, 2019

November 8, 2019

November 6, 2019

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square