La Sicilia nei piatti di Simone Strano nel ristorante Senses di Roma

October 30, 2017

 La sorprendente "Patata gomitolo", come in un paesaggio fantastico...

 

 

La Sicilia regna nei piatti dello Chef Simone Strano al ristorante Senses di Palazzo Montemartini, nel centro di Roma: dagli antipasti al dolce, un percorso di gusto che trae origini dalla terra di nascita dello chef, con i suoi prodotti abilmente utilizzati in maniera creativa.

Il tonno rosso di Sicilia, il gambero rosso di Mazara o l’arancino e la caponata siciliana, trovano spazio nel menù, abbinati ad altri ingredienti in maniera tradizionale e anche originale. Per iniziare con gli antipasti, la scelta varia tra: carpaccio di gambero rosso Mazara, ricotta di bufala, bottarga di muggine e mandarino candito; baccalà in tempura nera, puntarelle e maionese ai lamponi; arancino d’alici, caponata siciliana e cipolla in agrodolce; tartare di tonno rosso di Sicilia, agrumi e croccante alle olive; patata gomitolo, crema di mandorle, foie-gras e fichi; uovo a 65° crema di blu del Moncenisio e funghi porcini. I primi piatti vedono protagonista l’originale “carbonara” di tonno con lo spaghettone Monograno Felicetti “Il cappelli” e poi: tagliatelle 30 tuorli ai funghi con porcini su crema di mozzarella di bufala e guanciale croccante; ravioli cacio e pepe, come di rapa e crumble alle alici; mezzo pacchero ai 5 pomodori, stracciatella di bufala e pesto di basilico; risotto vialone nano al limone, scampi e rosmarino; chicche di patate alla zucca con fonduta di Piacentino ennese e nocciole piemontesi. Il tonno si ritrova anche nei secondi piatti in trancio con panura, funghi cantarelli, radicchio trevigiano e soya, insieme ad altri piatti di pesce come la coda di rospo, lenticchie Beluga e composta di pomodorini gialli canditi, la ricciola in “panella di ceci”, yogurt alla menta e coste di bieta. Per gli amanti della carne, la costoletta di vitello alla grissinopoli, salsa tartara, lattughina e patate novelle oppure carré di agnello con ortaggi di stagione aromatizzati al timo, tartufo nero o ancora pluma di maialino con crema di cicerchia e cicoria ripassata. Si finisce in dolcezza con creazioni golose ed originali: “l'arancino prende forma” con ricotta, pistacchio e arancia; “Il mediterraneo” con fragole, spezie e yogurt; “La pera Pecan” con noci e caramello; “Le origini”, ovvero miele, corbezzolo, castagne e cioccolato fondente; “L’Etna d’Amare” creato con carruba, uva e menta.

 

 L'arancino di alici...

 

Siciliano DOC, Simone Strano ha lavorato in Italia e all'estero, dalla Svizzera alla Sardegna, passando per il Lago di Garda. Estroso e audace - ha partecipato a corsi di specializzazione e concorsi internazionali - ama celebrare la cucina siciliana riscrivendo le ricette della nonna per esaltare i sapori tradizionali. E' anche membro degli 'Chef con la coppola', espressione della sicilianità dinamica e fantasiosa e nella Nazionale Italiana Cuochi.

Il suo menù trova vita nell’ambiente magico del ristorante Senses di Palazzo Montemartini, caratterizzato dal design elegante unito agli elementi classici, con la grande fontana centrale a creare linee e atmosfere originali.

 

 

lo chef Simone Strano 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Palazzo Montemartini, di Ragosta Hotels Collection, è una struttura di charme nel centro di Roma, accanto alle Terme di Diocleziano e alla Chiesa di Santa Maria degli Angeli progettata da Michelangelo. Meta ideale per vacanza o lavoro, anche per chi vive in città, l’albergo è stato progettato e sviluppato per accogliere ogni tipologia di ospite con raffinati elementi di high-tech e design, marmi e stucchi originali che si fondono in una cornice unica, moderna e ricercata, completata dal servizio d’eccellenza.

 

 

 

 

Please reload

Post in evidenza

Le pizzelle!

February 28, 2020

1/10
Please reload

Post recenti

February 28, 2020

February 27, 2020

February 25, 2020

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag